Parco Sempione: il cuore verde di Milano

Parco Sempione: il cuore verde di Milano

img_4457-324x398 Parco Sempione: il cuore verde di Milano Ambiente Costume e Società   Milano-Dal lontano 1893 il cuore verde della città più cosmopolita di Italia: con i suoi 386 mila metri quadri il parco Sempione rappresenta il vero polmone di milano.

Un po’ di storia

Parco Sempione nasce nel 1893 ad opera dell’architetto Emilio Alemagna secondo il modello romantico dei parchi all’inglese. Sorge in quella che una volta era stata l’area del “Barcho”, parco ducale visconteo ampliato dagli Sforza fino a più di 3 milioni di metri quadrati. Un’immensità di spazio verde dove animali esotici e non potevano vivere indisturbati. Con l’avvento degli spagnoli e la caduta contestuale degli Sforza il parco cadde in disuso e venne adibito a zona agricola. L’area dell’attuale parco era invece una piazza dove venivano stipate le armi nel periodo in cui il Castello Sforzesco divenne una caserma.

Statue e riqualificazione

Fra le grandi attrattive del parco, inaugurato nel 1893 e riqualificato a più riprese nel corso del ventesimo secolo, vi sono la statua equestre di Napoleone e il ponte delle sirenette. Inoltre, sono presenti l’Arena civica del parco, un padiglione dell’acquario civico di milano e la Torre Branca.

La storia con la Triennale

Dal 1933 il parco è anche sede di numerose esposizioni della Triennale, spostatasi a Milano dopo la costruzione del Palazzo dell’Arte. Qui i diversi padiglioni creati per le esposizioni sono stati riqualificati ed uno é oggi adibito al biblioteca.

Curiosità e restauro finale

Nel 1996 il Comune di Milano ha varato un piano per il restauro completo dell’area del parco, dell’Arco della Pace e del Castello Sforzesco. Un piano simile era stato varato subito dopo l’unità di Italia, quando l’ingegner Cesare Beruto creò il primo piano regolatore della storia (piano Beruto) poiché i milanesi non volevano l’abbattimento del castello.
Nel 2011 il parco fu incredibilmente sede di una delle tappe della coppa del mondo di sci di fondo a cui parteciparono 140 atleti.

Oggi il parco

Ad oggi il parco è una delle attrazioni principali per il tempo libero a Milano. Nel corso dei mesi estivi vengono organizzate attività, mostre, eventi e fiere tutti i giorni per venire incontro a quanti rimangono a Milano per le vacanze. Infine, la zona dell’Arco della Pace raccoglie tantissimi locali per aperitivi e serate musicali adatti ai giovani della città.

Simone Mannarino
Dottore in Storia con specializzazione in storia del giornalismo alla statale di Milano e aspirante giornalista, ricerca un approccio diverso ai fatti e ai contesti in cui si sviluppano. Innamorato del calcio e dello sport in generale. Tifoso del Brasile in questi mondiali che Zoom ha raccontato fino alla vittoria finale della Francia. Immerso in nuovi progetti per la prossima stagione ora che i mondiali ci hanno salutato.

articoli sullo stesso argomento

Nessun commento

Rispondi