Milano: attività della Polizia Ferroviaria

Milano: attività della Polizia Ferroviaria

0

Il 29 maggio gli agenti della Polizia Ferroviaria impiegate nella stazione di Milano Centrale nei servizi di prevenzione e controllo del territorio, hanno fermato davanti ad un esercizio commerciale della stazione un cittadino albanese di 36 anni con precedenti penali e di polizia, è risultato con un provvedimento di espulsione dal territorio nazionale eseguito nel settembre 2016. Pertanto, trovato in Italia prima dei 5 anni prescritti come divieto di far rientro, lo straniero è stato arrestato.

Pubblicità

Ieri una pattuglia del Settore Operativo, ha controllato tre cittadine straniere che girovagavano all’interno della stazione di Milano Centrale. Dal controllo a carico di una di loro, cittadina bosniaca di 23 anni, è risultata una condanna alla pena di 19 anni e 7 mesi da scontare, oltre il pagamento della somma di 5.836,00 euro, per una lunga serie di reati. Pertanto è stata arrestata.

Ieri pomeriggio gli agenti della Polizia Ferroviaria di Milano Lambrate sono intervenuti presso un esercizio commerciale nella stazione di Milano Rogoredo, ove era stato appena consumato un furto. L’autore, un cittadino dello Sri Lanka di 25 anni, è stato denunciato per il furto e arrestato in quanto a suo carico è risultata una condanna da eseguire della pena di 10 mesi e 13 giorni.

Nel corso di un servizio di scorta a bordo di un treno notturno proveniente a Salerno e diretto a Torino, gli agenti della Polfer di Treviglio hanno rinvenuto una grossa borsa contenente farmaci di varia tipologia in confezioni integre, riportanti la dicitura “vietata la vendita al pubblico”. Dagli immediati accertamenti è emerso che i farmaci erano stati rubati dalla farmacia;ospedale San Luigi Gonzaga di Orbassano (TO) nella notte tra il 13 ed il 14 maggio.

Nessun commento

Rispondi