Tiro con l’arco, palestre e campi di calcio, il comune affida in...

Tiro con l’arco, palestre e campi di calcio, il comune affida in concessione tre impianti sportivi

0

Le strutture rappresentano punti di riferimento, di aggregazione e di socialità per i cittadini dei quartieri in cui si trovano

Pubblicità

Approvate le linee di indirizzo per l’affidamento in concessione d’uso di tre impianti sportivi di proprietà comunale. Si tratta del campo predisposto per il tiro con l’arco in via Carlo Feltrinelli 12 e degli impianti sportivi di via Brivio 1 e via Cilea 61.

Il campo in erba di via Feltrinelli, di 14.956 metri quadrati, con tettoia a copertura degli atleti, da anni costituisce una peculiarità per l’Amministrazione essendo l’unica struttura sportiva del Comune di Milano presente sul territorio dove è possibile praticare il tiro con l’arco. Un punto di riferimento per persone di tutte le età e in particolare per i giovanissimi e le persone diversamente abili. Uno spazio per una disciplina che favorisce l’inclusione, l’integrazione e la socializzazione in un quartiere periferico.

L’impianto di via Brivio, che si estende su una superficie di 5.839 metri quadrati, è composto da una palestra per la pallacanestro e la pallavolo con una tribuna da 99 posti, una palestra per la ginnastica al primo piano, spogliatoi e servizi al piano interrato, una piattaforma per la pallacanestro in cemento non illuminata, una piattaforma per la pallavolo in cemento non illuminata e un campo da calcio a 5 in erba sintetica illuminato. La struttura svolge già un importante ruolo di promozione dello sport sul territorio cittadino e in particolare in Municipio 8, tra i più popolosi della città, e di presidio sociale e polo attrattivo e aggregativo per i ragazzi della zona.

L’impianto di via Cilea, che si trova su un’area di circa 14.400 mq, è composto da un fabbricato in muratura, due prefabbricati e quattro container ad uso spogliatoio e relativi locali di servizio; un campo di calcio a 7 in erba sintetica, illuminato e scoperto; un campo di calcio a 11 in erba naturale, non illuminato; e una tribuna in acciaio prefabbricata da 90 posti. Anche questo impianto è da sempre un punto di riferimento per i cittadini del Municipio 8.

L’obiettivo dell’Amministrazione è riqualificare e mantenere attive queste strutture come presidi vivi sul territorio. Gli impianti sportivi, infatti, sono straordinari veicoli di socializzazione, inclusione e integrazione sociale in contrapposizione a fenomeni di disagio.

Per tutti gli impianti in questione l’assegnazione avverrà secondo il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa e la durata effettiva della concessione, partendo da un minimo di sei anni, sarà calcolata in funzione degli investimenti che il miglior proponente si impegnerà a realizzare. Il bando pubblico verrà pubblicato nelle prossime settimane.

Nessun commento

Rispondi