Consegna merci, oltre 50 veicoli monitoreranno l’aria nelle strade di milano

Consegna merci, oltre 50 veicoli monitoreranno l’aria nelle strade di milano

Per due anni saranno montati dei sensori sui mezzi della Dhl Express Italia grazie a un progetto pilota 

Pubblicità

È stato presentato oggi, all’interno del format sulla mobilità del futuro BluE, il progetto Breath Clean: la Green Solution per la rilevazione della qualità dell’aria a Milano, sviluppata da DHL Express Italy con la startup italiana Sense Square. A bordo di oltre 50 veicoli DHL che tutti i giorni attraversano la città per le consegne, sono stati installati sensori, brevettati da Sense Square, creando delle vere e proprie stazioni mobili di monitoraggio, ciascuna in grado di fare una rilevazione in movimento ogni 3 minuti. Capillarità e frequenza del campionamento consentiranno la rilevazione di dati che – opportunamente interpretati e confrontati con le attuali rilevazioni ottenute da postazioni fisse – saranno in grado di fornire al Comune di Milano un quadro più completo e dettagliato della qualità dell’aria in città. La sperimentazione del progetto avrà la durata di due anni.

Il progetto Breath Clean presentato oggi da Nazzarena Franco CEO di DHL Express Italy all’Amministrazione è nato per supportare i comuni nelle decisioni a tutela dell’ambiente acquisendo informazioni dettagliate sulle concentrazioni di inquinanti nell’aria (PM 1, PM 2.5, PM 10, NO2, VOC). Ha scelto Milano per la sperimentazione pilota, con l’obiettivo di restituire alla comunità quel valore aggiunto che, come operatore logistico, DHL è impegnata da tempo a costruire sul territorio, coerentemente con la propria vision “Connecting People, Improving Lives” e la politica GoGreen, del Gruppo Deutsche Post DHL: zero emissioni entro il 2050.  

Nessun commento

Rispondi