Ripopolamento e lotta al bracconaggio, regolamento unico dell Garda

Ripopolamento e lotta al bracconaggio, regolamento unico dell Garda

Ieri gli assessori regionali con delega alla Pesca di Lombardia, Veneto e della Provincia autonoma di Trento hanno condiviso un primo protocollo d’intesa per una gestione sostenibile e unitaria della pesca e per la tutela del patrimonio ittico del lago di Garda.

Pubblicità

I tre enti si impegnano a promuovere una gestione unitaria e una normativa comune della pesca professionale e sportiva e della tutela del patrimonio ittico nel lago di Garda.
Gli obiettivi specifici saranno di tipo ambientale per garantire un corretto stato di conservazione degli habitat e delle specie, sociale per garantire regolamenti coordinati e attività unitarie di controllo e repressione del
bracconaggio ed economico per garantire il razionale utilizzo delle risorse pubbliche dedicate.

Si è anche deciso di costituire un tavolo di coordinamento con
il compito di gestire il Programma delle azioni che riguardi la semplificazione delle normative regionali in materia di pesca, la regolamentazione dell’accesso della pesca professionale su tutto il lago di Garda, le operazioni di vigilanza e controllo, la promozione delle attività di turismo e il contenimento delle specie alloctone invasive per tutelare e
incrementare l’ittiofauna autoctona.

Nessun commento

Rispondi