Netflix si scopre. Progetti futuri e importanti novità

Netflix si scopre. Progetti futuri e importanti novità

0

netflix-spending-324x216 Netflix si scopre. Progetti futuri e importanti novità Cinema Intrattenimento   Netflix è cresciuta. Ha da poco superato i 125 milioni di abbonati in 190 Paesi300 milioni i profili attivi, con un peso sempre maggiore del mercato fuori dagli Stati Uniti. Il «See What’s Next», la presentazione dei nuovi titoli che quest’anno si  è tenuta a Roma, è stata l’occasione per ribadire questa trasformazione e presentarne i progetti futuri.
Prima regola: Netflix vuole il mondo. Vuole essere la piattaforma di tutti. Reed Hastings, co-fondatore e Ceo, è stato piuttosto chiaro: gli accordi stretti in questi mesi, a cominciare da quello con Sky, servono per allargare la base degli abbonati e per aumentare l’offerta. Ed ecco la seconda regola: l’offerta. Produrre sempre di più. Scegliere storie il più possibile universali.

I 55 titoli in lavorazione

Pubblicità

Ci sono 55 titoli in lavorazione al momento nell’area Emea, che comprende Europa, Medio Oriente e Africa. Il doppio dell’anno passato. Tra le novità più interessanti la nuova serie italiana “Luna Nera”, storia di un gruppo di donne accusate di stregoneria nel XVII secolo, produzione Fandango; e il primo film italiano, Rimetti a noi i nostri debiti”, uscita fissata per il 4 maggio, con Claudio Santamaria e Marco Giallini.  La diversità del modello di Netflix, però, non si ferma alla varietà produttiva. Va oltre. La diversità è anche nel cast, in chi decide, in chi racconta le storie. È stata presentata ufficialmente la seconda stagione di Glow, disponibile dal 29 giugno su Netflix. La casa di carta, successo di questi ultimi mesi, avrà una terza parte. In produzione The Witcher, adattamento dell’omonimo videogioco.

Un film sui due papi

Insieme alla piattaforma, si è trasformato anche il pubblico. Si è allargato, ed è diventato più attento ai prodotti innovativi. E Netflix, se n’è accorta. La seconda stagione di 13 è la risposta all’esigenza di raccontare i giovani e i loro problemi. In produzione non solo serie tv, ma anche film. Uno dei più attesi, in lavorazione in questi giorni in Italia, tra Roma e Reggia di Caserta, è The Pope,sul passaggio di testimone tra Papa Benedetto e Papa Francesco. Tra i protagonisti Anthony Hopkins, uscita prevista per il 2019.  Tra i titoli annunciati al «See What’s Next» anche la nuova serie animata di Matt Groening (l’inventore dei Simpson) DisenchantmentManiac di Cary Fukunaga con Emma Stone e Jonah Hill e Turn up Charlie, comedy con Idris Elba.

Luca Radaelli
Mi chiamo Luca ho 25 anni ed ho cominciato facendo delle imitazioni nella radio locale del mio pase (Radio Rebelot del centro giovani di Locate di Triulzi) conducevo con amici un programma di calcio ma, ovviamente, in modo divertente mettendoci dentro anche esperienze personali e scenette con le mie imitazioni che comprendevano Valentino Rossi, Ibrahimovic, Mourinho, Ligabue, Enrico Ruggeri, Javier Zanetti, Max pezzali e Silvio Berlusconi. Nel 2015,grazie ad un mio video, sono stato scelto per partecipare ad un evento della gara di Casting di Antonio Gallo alla tappa di Muggiò del giro d’Italia. Ad inizio 2016 ho cominciato a collaborare per una web radio R102, per la quale conducevo un Morning Show 3 volte a settimana dalle 8 alle 10. In questo “GOOD MORNING R102” mi occupavo di storie e curiosità di Personaggi famosi, atleti, film, cantanti ecc e di scherzi telefonici che registravo in settimana per poi mandarli in diretta Durante l’esperienza di R102 ho iniziato a collaborare anche con R23 MILANO, una web radio molto attiva sul suolo milanese tanto da convincermi a dedicarle tutte le mie attenzioni lasciando così R102. Per R23 ho condotto sempre un morning show dal nome “WAKE ME UP BEFORE YOU BOBO” Titolo che si ispira alla canzone “WAKE ME UP BEFORE YOU GOGO” che è anche la sigla. Il programma andava in onda 3 volte a settimana con due edizioni di due ore (Martedì e Giovedì dalle 10 alle 12) ed una di un’ora (Lunedì dalle 10 alle 11). Nella puntata di Lunedì mi occupavo di Calcio e sport dando risultati e notizie del week end, mentre nelle altre due puntate raccontavo notizie divertenti accompagnate da scenette ideate, fatte e montate interamente da me. Grazie al mio impegno per R23 sono arrivato a guadagnare la fiducia dello station manager che ha deciso di lasciarmi la libertà di organizzare eventi, parlare con comune e assessori per permessi ecc, di contattare chiunque sia interessato a noi e viceversa per poter organizzare qualcosa e ,soprattutto, selezionare, valutare e contattare gli ospiti per il programma di punta ovvero “COME VIENE VIENE” il mercoledì dalle 17 alle 19, programma che, grazie anche alla versione live streaming su facebook, mi ha dato grandi soddisfazione toccando le 20.000 visualizzazioni. Grazie a queste esperienze sono stato preso per qualche mese come collaboratore per una radio in FM “RADIO MILAN INTER” dove avevo il temporaneo ruolo di co conduttore per 3 volte a settimana affiancando Lapo De Carlo come opinionista sporivo. Ho cominciato anche a collaborare per RADIO PADANIA dove, affiancando il responsabile dello sport Graziano Campi, ci occupiamo delle notizie e dei risultati sportivi della settimana. Nell’ultimo periodo sono riuscito ad ottenere la fiducia di tutti e mi hanno affidato intere puntate da gestire da solo. Scrivo articoli di cinema per ZoomMilano

Nessun commento

Rispondi