Medjugorie: suggestione o …?

Medjugorie: suggestione o …?

madjugie-324x179 Medjugorie: suggestione o …? Costume e Società Milano Misteriosa   Trezzano sul Naviglio – Si è svolta presso la Parrocchia di San Lorenzo Martire  una lezione di catechesi per adulti. Alla serata erano presenti quasi trenta persone, non poche per Trezzano. Doveva essere una semplice riflessione su un brano evangelico che narra del giovane che, avendo chiesto a Gesù come si ottiene la salvezza, si sente rispondere di vendere ogni suo bene e darlo ai poveri. La serata si segnala per la testimonianza che ha offerto. A parlare è stato un uomo, di cui per motivi di privacy non possiamo nemmeno proporre le iniziali del nome. Quest’uomo ha raccontato la sua esperienza: viziato da genitori eccessivamente prodighi nel deporgli anche grosse somme di denaro tra le mani, sperperava il guadagno parentale in droga, fornicazione, cattive compagnie. Giunto al giro di boa del venticinque anni, nulla era mutato in lui e le cose si mettevano davvero male. Sua madre, fervente cattolica, non aveva mai smesso di pregare per la sua conversione. Un giorno però decide di passare all’azione, caricando di peso il figlio su un pullman per Medjugorie, assieme a un nutrito gruppo di persone avanti con l’età. Al ritorno quest’uomo era un’altra persona. Ora è avvocato e sta per sposarsi. “Per mesi ho camminato come sospeso tra le nuvole” ha dichiarato. Ha anche ammesso che è difficile descrivere precisamente cosa ha provato mentre era immerso in quella folla inginocchiata. Ha parlato di luce bianca, di senso di benessere, di una forza speciale. Che sia stata tutta suggestione? Ha anche aggiunto: “Da quel momento mi sono capitate cose incredibili, troppo facile ridurle a coincidenze. Tutto mi riusciva bene, intraprendevo percorsi che mi portavano invariabilmente al traguardo, anche in ambito lavorativo”. Che si tratti solo del grande potere della mente umana, dello straordinaria forza della positività?”

Valentina Simona Bufano
Poetessa, romanziera e collaboratrice di vari giornali, web tv e radio. Ho vinto premi letterari e partecipato a due rassegne culturali: “Subway Letteratura” e “The Last Apple on the tree”, lavorando con illustratori professionisti. I miei libri hanno venduto in tutto un migliaio di copie, riportando ottime critiche. Il mio primo romanzo, “3 ragazzini e il Fato” ha riscosso successo sul blog di recensioni chelibroleggere.blogspot.it e ho vinto il premio della giuria al Trofeo del Lupo 2017. Nel 2009 “Il Giorno” mi ha dedicato la rubrica “Il Personaggio”. Nel 2016 ho ricevuto dalla Pro Loco di Trezzano sul Naviglio la pergamena del “Trezzanino d’oro” per le attività culturali, di cui sono molto orgogliosa.

Nessun commento

Rispondi