Libri. Le leggende di Sant’ Ambrogio

Libri. Le leggende di Sant’ Ambrogio

 

ambrogio2017-324x237 - Libri. Le leggende di Sant' Ambrogio  - Costume e Società Milano Misteriosa Sant’ Ambrogio e le sue leggende è un piccolo libro edito dalla casa editrice Meravigli e indirizzato a bambini e bambine dai 9 ai tredici anni. E’ questo il modo in cui la Meravigli rende onore al santo patrono Milano. In questo libro, utile per avvicinare anche i più giovani alla “lengua milanesa”, sono raccolte le più famose leggende ­legate alla figura del Santo Patrono della città di Milano. E’ un libro è nato in collaborazione con il Circolo Filologico Milanese, e di ciascuna leggenda è fornita anche la versione con il testo a fronte in lingua  milanese. Quella che parlava anche il santo che visse e governò Milano dal 375 d.C. Molte figure e disegni che a colori che fanno da contorno alle tante curiosità sulla figura di Ambrogio, che  diventò una della personalità più importanti nella Chiesa del IV secolo e dell’Impero Romano d’Occi­dente, di cui Milano era la capitale.

Tante storie straordinarie

Ad esempio non tutti sanno che Ambrogio è l’unico fra i tanti santi della chiesa in cui si festeggia l’anniversario nel giorno della sua elezione a Vescovo e non in quella della sua morte. Non sono in molti a sapere che quando fu eletto vescovo della chiesa cristiana di Milano, che allora era indicata come capitale della Liguria e della Lombardia, non era battezzato. In molti sanno che tento di fuggire tre volte nei tre giorni prima della sua consacrazione, e che la scelta cadde su di lui a causa di un bambino che, tra la folla che doveva scegliere fra i candidati, si mise a gridare ” Ambrogio Vescovo”. Che c’è una cittadina nell’alto milanese, che porta il nome della sua Mula. Che la notte tra il 6 e il 7 dicembre, ogni anno, Sant’Ambrogio appende ai lampadari delle case dei bambini milanesi delle caramelle, in ricordo di quella elezioni vescovile. Ambrogio, inoltre è apparso diverse volte, sui campi di battaglia. Insomma se a qualcuno fa piacere insegnare ai bambini qualcosa in più sulla vera e nascosta anima di Milano questo potrebbe essere proprio l’occasione.

Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente, sul giornalino della parrocchia, l'Urlo. Tra il 1977 e il 1982 circa ho lavorato in una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Da 17 anni sono uno degli speaker radiofonici della più bella delle radio milanesi, RPL. Ho collaborato con quotidiani e settimanali, occupandomi di tutto, dalla cronaca allo sport. Come Web Content Specialist seguo blog e testate giornalistiche online. Ora mi occupo della redazione di Zoom Milano.

Nessun commento

Rispondi