I cittadini Milanesi e le piste ciclabili clandestine: provocazione al Sindaco Sala?

I cittadini Milanesi e le piste ciclabili clandestine: provocazione al Sindaco Sala?

Un gruppo di cittadini “anonimi”, dopo quelli del Cavalcavia Bussa, hanno deciso nella notte di utilizzare il “fai da te” e disegnarsi da soli la pista ciclabile.  Forse lo fanno per ricordare al Sindaco Sala che in campagna elettorale ne aveva fatto un cavallo di battaglia. Ad oggi la  promessa di creare piste ciclabili in città, per permettere agli amanti e fruitori della bicicletta di muoversi in sicurezza e autonomia, non è stata mantenuta nemmeno in minima parte.

Irregolare ma funzionale

È bastata un po’ di vernice bianca e qualche pennello per tracciare una linea bianca irregolare e per delimitare uno spazio a destra della carreggiata, riservato a chi si muove in bici in città. Ma la ciclabile di via Cartesio non è certo una novità per gli abitanti del capoluogo lombardo: fu realizzata dalla giunta Pisapia per poi essere cancellata nell’arco di pochi mesi, pare, a seguito delle proteste dell’hotel adiacente. La linea tracciata, per quanto imprecisa e tutt’altro che dritta, segno di una certa fretta nella realizzazione, sembra tuttavia svolgere la propria funzione: come si vede dalle foto.

Le automobili che percorrono via Cartesio tendono a occupare lo spazio a sinistra della riga bianca lasciando in questo modo un corridoio sulla destra per il transito di chi si muove a pedali che può così raggiungere immediatamente l’incrocio con Piazza della Repubblica. La domanda sorge spontanea.  tutto ciò sarà servito per far si che il Sindaco Sala si attivi per mantenere la promessa? Ai posteri l’ardua sentenza, mi vien da pensare…

Donatella Magnoni
Sposata, ho 2 figli. Appassionata da sempre di politica, letteratura, storia e Sport. Juventina dalla nascita e per sempre. Altra mia passione è Lombardia che amo da Nord a Sud, da Est a Ovest.

Nessun commento

Rispondi