Disabilità, Municipio 4 organizza una tre giorni inclusiva di primavera

Disabilità, Municipio 4 organizza una tre giorni inclusiva di primavera

Si chiama “ci vuole un fiore” l’iniziativa aggregativa inclusiva organizzata dal Municipio 4 in collaborazione con l’associazione ‘La Nostra Comunità’. “Una precisa linea politico-programmatica del nostro Municipio – illustra il Presidente del Municipio 4 Paolo Guido Bassi, insieme al suo assessore alle Politiche Sociali Marco Rondini – è l’attenzione alle fragilità. Lungo l’arco dell’anno – spiega – organizziamo molti appuntamenti, di formazione e informazione, ma anche di sostegno concreto e di carattere sociale e aggregativo, lavorando a stretto contatto, come in questo caso, con le realtà che operano sul territorio. Cerchiamo sempre – sottolinea – di dare vita a occasioni che siamo il più possibile inclusive, al fine di diminuire il più possibile le distanze fra normo-dotati e non. Un impegno che confermiamo, ove possibile, anche nei lavori di manutenzione straordinaria sulle aree verdi di nostra competenza. Ad esempio, nell’intervento recentemente deliberato sulla nuova area gioco che verrà realizzata all’interno del giardino Oreste del Buono (viale Campania), abbiamo voluto prevedere anche l’installazione di un nuovo manufatto a dimensione di disabile. Lo stesso abbiamo fatto, l’anno passato, per una delle aree bimbi del parco Formentano (largo Marinai d’Italia).  

Pubblicità

L’Associazione ‘La Nostra Comunità’, illustra Bassi, “da molti anni anima il quartiere dove opera con eventi/iniziative rivolte alla cittadinanza; la finalità è quella di generare sensibilizzazione e socializzazione su temi culturali che mettono al centro i diritti delle persone con disabilità. L’iniziativa “Ci vuole un fiore” – fa sapere – si inserisce in questo percorso di animazione territoriale dove, attraverso diverse proposte rivolte a target di cittadini differenti (dai bambini alle famiglie, dai giovani agli adulti) si vivono esperienze di aggregazione e si condividono momenti di confronto e di benessere con giovani con disabilità in carico alla realtà associativa. L’evento, si svolgerà in 3 giornate con orari flessibili per aumentare le possibilità di partecipazione alle persone. Il filo conduttore è la valorizzazione dei legami e delle opere che giovani con disabilità del nostro territorio portano come “valore aggiunto” nella comunità. Durante le 3 giornate di evento – conclude Bassi – verrà allestita, presso la sede operativa dell’associazione di via Zante 36, una mostra permanente dei lavori di creatività e di artigianato prodotti dal ‘Servizio Insieme Creativi’, un contesto diurno per giovani con disabilità talentuose e per volontari che desiderano mettere a disposizione la propria arte donando il loro tempo a fianco di questi giovani”.

c031d514-33e4-4491-a513-2a77c9ba0f53 Disabilità, Municipio 4 organizza una tre giorni inclusiva di primavera Intrattenimento tempo libero


Nessun commento

Rispondi