Controlli della Polizia di Stato contro le stragi del sabato sera

Controlli della Polizia di Stato contro le stragi del sabato sera

Il 29 e 30 marzo, la Polizia Stradale di Milano, con l’ausilio del personale medico e sanitario della Questura di Milano, ha svolto un servizio mirato nel capoluogo lombardo per il contrasto al fenomeno della guida in stato di ebbrezza alcoolica e sotto l’influenza di sostanze stupefacenti.

Pubblicità

Tali servizi aderiscono agli standard europei contenuti nel cosiddetto “Libro Bianco”, il cui obiettivo è quello di rafforzare la sicurezza stradale per dimezzare il numero di morti entro il 2020, misure coordinate a livello centrale per ottimizzare gli accertamenti sulla guida in stato di ebbrezza alcoolica e sotto l’effetto di sostanza stupefacente.

Il dispositivo predisposto nelle adiacenze dei cimiteri “Maggiore” e “Monumentale”, composto da 4 pattuglie in servizio operativo dalla mezzanotte alle 6 della mattina, ha consentito di eseguire lo screening di buona parte dell’utenza in transito, attraverso l’utilizzo di strumenti cosiddetti “precursori” che permettono un accertamento qualitativo non invasivo e di carattere massivo.

I conducenti sottoposti alla successiva prova con etilometro sono stati 26 uomini e 8 donne ed alcuni di essi, presentando un’anamnesi tipica, sono stati altresì sottoposti al test mirato all’accertamento dell’assunzione di sostanze stupefacenti.

Tre le persone denunciate in stato di libertà per guida in stato di ebbrezza alcolica con tassi alcolemici tra lo 0.80 e l’1.5 g/l. Ad un quarto conducente è stata invece comminata una sanzione amministrativa per guida in stato d’ebbrezza in quanto il tasso è risultato inferiore a 0.80 g/l.

Per tutti è scattato il ritiro della patente di guida per la successiva applicazione del periodo di sospensione, previsto per la tipologia di violazione accertata.

Nessun commento

Rispondi