Progetto ARK, trattamenti sanitari gratuiti per pazienti con disabilità mentali e psicologiche

Progetto ARK, trattamenti sanitari gratuiti per pazienti con disabilità mentali e psicologiche

0

Arriva anche a Milano la prima edizione di “Progetto Ark – Act of Random Kindness”, un’iniziativa di Align Technology nata con l’obiettivo di garantire a pazienti con disabilità mentali e psicologiche l’opportunità di ottenere un sorriso sano, nuovo e allineato attraverso trattamenti gratuiti. Il progetto – con il quale solo lo scorso anno Align Technology ha aiutato oltre cinquanta pazienti in tutta Europa – è stato portato a Milano grazie alla collaborazione con il Comune, che identificherà dieci casi da candidare al programma. L’intera iniziativa sarà a costo zero per l’Amministrazione.

Pubblicità

“La sinergia tra pubblico e privato – ha dichiarato l’assessore alle Politiche Sociali, Salute e Diritti Pierfrancesco Majorino – può essere, a volte, il modo più efficace per garantire ai più fragili l’accesso a diritti fondamentali, come quello alla salute. Per questo motivo accogliamo con grande favore ed entusiasmo il progetto Ark e speriamo che possa ripetersi anche in futuro”.

L’Assessorato alle Politiche sociali indicherà dieci pazienti residenti a Milano affetti da lievi disabilità mentali e deformità orali che, prendendo parte al programma, usufruiranno di un trattamento con sistema Invisalign, una soluzione trasparente per l’allineamento dentale sviluppata da Align Technology per trattare un ampio raggio di malocclusioni, adattandosi anche a pazienti fragili e non collaborativi.

“Siamo felicissimi di poter proseguire il nostro impegno nei confronti degli ortodontisti Invisalign con cui lavoriamo e di dare loro l’opportunità di trattare pazienti con sfide orali e di creare per loro nuovi e bei sorrisi” – afferma Simon Beard, senior vice president and managing director di Align Technology EMEA -. Mi auguro che quest’anno, insieme, potremmo aiutare fino a 60 nuovi pazienti in Europa, tra cui i 10 casi individuati dal Comune di Milano.” 

Nessun commento

Rispondi