Milano: la Polizia di Stato arresta all’aeroporto di Linate un italiano che...

Milano: la Polizia di Stato arresta all’aeroporto di Linate un italiano che deve scontare oltre 4 anni per truffa e bancarotta fraudolenta

Ieri il signor G. B. si è presentato al controllo passaporti dell’aeroporto di Milano Linate per recarsi a Londra con il volo delle 13:30.

Pubblicità

Gli operatori dell’Ufficio Polizia di Frontiera, diretti dal Primo Dirigente della Polizia di Stato Maria Delizia Gotti e specializzati nel controllo documentale, nel corso di scrupolosi accertamenti, interrogando altresì con competente attenzione i terminali delle banche dati, verificavano un’anomalia a carico del cinquantasettenne italiano nato in Svizzera.

Sono stati, pertanto, effettuati ulteriori approfondimenti che portavano ad accertare l’esistenza di un provvedimento di cattura a carico del suddetto emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Milano e relativo ordine di carcerazione dovendo espiare la pena definitiva di anni 4, mesi 9 e giorni 9 di reclusione per i reati di truffa, false attestazioni e banca-rotta fraudolenta. Il risultato, che ha visto anche una fattiva collaborazione dei Carabinieri del Nucleo Investigativo di Milano, è stato conseguito grazie all’elevata professionalità e perizia del personale addetto ai controlli di frontiera in attuazione delle vigenti normative.

Nessun commento

Rispondi