Il dopo trasferta del Revivre Axopower Milano

Il dopo trasferta del Revivre Axopower Milano

0

“Quarto posto difficile, ma dobbiamo rimanere concentrati fino alla fine”
Il post Vibo Valentia della Revivre Axopower Milano affidato alle parole di Pesaresi e Kozamernik

Pubblicità

MILANO – È rientrata alla base la Revivre Axopower Milano che, dopo la trasferta in Calabria a Vibo Valentia contro i padroni della Tonno Callipo, ha fatto ritorno in Lombardia per preparare la settimana che porterà all’ultima giornata di regular season in cui i ragazzi di coach Giani ospiteranno Perugia. La vittoria esterna, la decima nel girone di ritorno su dodici partite giocate, ha ufficialmente confermato, con i due punti conquistati al tie break, il quinto posto in classifica, ma ha lasciato un po’ di amaro in bocca perché Milano avrebbe avuto la possibilità, con una vittoria piena, di scalvare Modena, uscita sconfitta contro Trento.

«Possiamo dire che è una buona vittoria, nel senso che abbiamo vinto – commenta il libero Nicola Pesaresi –, ma è evidente che c’è tanto rammarico perché avremmo voluto un esito diverso. Eravamo consapevoli che Vibo avrebbe giocato con il braccio sciolto, in quanto già matematicamente salvi in virtù della retrocessione di Siena. Sono però contento di come abbiamo approcciato la partita nei primi due set, poi sono venute fuori delle nostre mancanze e nostri demeriti che hanno permetto a Vibo di recuperare e rimontarci. Abbiamo mancato dei break point e dei side-out facili che avrebbero potuto permetterci di vincere da tre punti, ma per come si era messa la partita sono contento dei due punti».  Rammarico dunque, che si associa a tutte quelle volte in cui Milano non ha avuto la forza e la lucidità per spostare dalla propria parte gli equilibri del match contro quelle formazioni che, solo sulla carta, partivano sfavorite, come i tie break vinti contro Castellana Grotte (in trasferta) e Sora (in casa). Punti che, forse, potrebbero avere un peso specifico non indifferente alla fine della stagione regolare. «E’ vero, siamo scesi in campo per cercare i tre punti – analizza il centrale sloveno Jan Kozamernik – , ma non siamo riusciti a vincere come avremmo voluto. Forse così il quarto posto è difficile da raggiungere, ma dobbiamo rimanere concentrati ed andare avanti. Contro Vibo abbiamo probabilmente pensato che, dopo aver vinto i primi due set, sarebbe stato facile ed abbiamo perso un po’ il nostro focus».

Focus che ora, per la Powervolley Milano, si proietta alla sfida di domenica sera al PalaYamamay di Busto Arsizio contro la Sir Safety Conad Perugia, campione d’Italia in carica e sicura del primo posto in classifica nella regular season dopo la vittoria su Sora. Una partita che sarà determinante per le ambizioni da quarto posto di Milano che deve fare punti con gli umbri e sperare in nuovo passo falso di Modena, impegnata nella sfida esterna contro Verona. «Si deciderà tutto sul filo di lana – conclude Pesaresi -. Perugia è una squadra di altissimo livello e dovremo ovviamente preparare questa gara nel migliore dei modi. Sono sfide come queste che ci aiuteranno a proiettarci in vista dei playoff».

VIDEO PESARESI: https://youtu.be/j0vMqeVhzG0

VIDEO KOZAMERNIK: https://youtu.be/42UgHUNQ8ys

Nessun commento

Rispondi