Municipio 4 riqualifica il parco Galli

Municipio 4 riqualifica il parco Galli

0

Dove c’erano i bivacchi, adesso si farà ginnastica all’aperto

Pubblicità

Bassi: investiamo su verde e periferie per cercare di dare scacco al degrado

“Questa estate i cittadini del quartiere Ovidio/Salomone/Mecenate, potranno godere di un ‘nuovo’ parco Galli, riqualificato con un incremento delle alberature e un percorso ‘salute’ nuovo di zecca, che consentirà di fare ginnastica all’aria aperta con l’ausilio di strumenti fitness”.  Ne dà notizia il Presidente del Municipio 4 Paolo Guido Bassi, presentando il progetto di manutenzione straordinaria del Municipio 4 i cui lavori sono consegnati, con inizio il primo aprile e fine prevista entro il 30 maggio.

Parco-Galli_intervento_Municipio4 Municipio 4 riqualifica il parco Galli Milano

SCACCO AL DEGRADO – l’area verde, limitrofa alle case bianche di via Salomone, spiega l’esponente della Lega, soprattutto nella bella stagione, “per anni è stata ‘teatro’ di bivacchi, smercio e consumo di alcolici, risse, schiamazzi e usi impropri soprattutto da parte di alcuni gruppi di latinoamericani. Un fenomeno che, di fatto, la rendeva ‘off limits’ per i cittadini del quartiere. Una situazione che più volte, ci ha costretti a chiedere interventi alle Forze dell’ordine. Per questo motivo – illustra Bassi – raccogliendo le istanze del territorio, abbiamo pensato a un intervento ‘strutturale’ che possa dare una diversa vocazione al parco”.

PERCORSO FITNESS – Nell’area del campo da calcio, ampiamente sotto-utilizzata dai residenti del quartiere, spiega Bassi, “sono state rimosse le porte, realizzate 80 nuove alberature e ora partiranno i lavori per la realizzazione di un percorso ‘fitness’ che vedrà l’installazione di svariati attrezzi ginnici: parallele, tunnel per esercizi dorsali e ventrali, attrezzi di equilibrio, attrezzi per esercizi sulle gambe e sul busto, ecc.  Insomma, una sorta di ‘palestra’ all’aperto, libera, gratuita e accessibile a chiunque, che crediamo possa avere la duplice funzione di dare una nuova veste al parco, più in linea con i desideri del quartiere e al contempo limitare gli usi impropri e gli assembramenti patiti negli anni passati”.

SCELTA CONDIVISA –  Questa idea di riqualificazione, osserva Bassi, “non è ‘calata dall’alto’, ma è stata condivisa con i comitati di quartiere, attraverso un confronto coordinato dal mio assessore al Verde Marco Rondini e dal presidente del consiglio di Municipio Oscar Strano e dal presidente della commissione Verde Francesco Rocca, per far sì che potesse essere progettato nella maniera migliore possibile. Entro fine maggio è prevista la fine dei lavori e auspichiamo che la prossima estate, possa così essere più ‘tranquilla’ della precedenti”.

‘ATTENZIONARE’ AREE VERDI – I mesi estivi, sottolinea però il Presidente Bassi, “rimangono comunque il momento più delicato in ordine al riproporsi di certe situazioni, soprattutto per quanto riguarda alcuni assembramenti, decisamente problematici, di alcune comunità sudamericane. L’ho fatto presente – fa sapere – anche in occasione dell’ultimo incontro fra i Presidenti di Municipio e il Prefetto di Milano. Ho chiesto a Saccone, che una delle prossime riunioni sia mono-tematica su questo argomento, visto che in ogni municipio della città, si segnalano situazioni similari ed è quindi auspicabile un intervento coordinato e preventivo. Mi auguro altresì, che anche l’assessorato alla sicurezza del Comune elabori un ‘piano parchi’ della Polizia Locale in tempo utile e lo condivida con i Municipi”.

Nessun commento

Rispondi