Carnevale. Festa diffusa, Clown, Arte dal Mondo e tanto Leonardo

Carnevale. Festa diffusa, Clown, Arte dal Mondo e tanto Leonardo

Da Palazzo Marino contributi ai municipi per eventi di zona

Pubblicità

Per il Carnevale 2019 Palazzo Marino punta sulla festa diffusa, destinando a tutti i municipi contributi per eventi di zona: balli in maschera, sfilate, musiche, iniziative e laboratori per bambini tra le attività che animeranno le giornate in strade, piazze e CAM, i Centri di Aggregazione Multifunzionale.

Inoltre, da mercoledì 6 a sabato 9 marzo, le strade di Milano saranno invase e animate dai clown della quattordicesima edizione del Milano Clown Festival, la manifestazione internazionale dedicata al teatro di strada promossa dall’Associazione Culturale Scuola di Arti Circensi e Teatrali che ogni anno richiama un pubblico sempre più numeroso. Un programma di 150 eventi distribuiti in 21 luoghi della città in cui si esibiranno 90 artisti provenienti da tutto il mondo: appuntamenti e incontri “imprevisti” nella strade del quartiere Isola e in piazza del Duomo e poi eventi speciali alla Casa della Carità, a Casa Jannacci e all’Ospedale Buzzi.

Sabato 9 Leonardo da Vinci e le sue invenzioni saranno invece i protagonisti di “Bellooooo, cos’è?  Il Carnevale delle invenzioni leonardite”, una serie di iniziative organizzate da FOM, la Fondazione Oratori Milanesi, per le celebrazioni del 500° anniversario della morte del genio di Vinci. Le sue invenzioni sono di ispirazione per animare gli oratori con laboratori ed eventi che stimoleranno la creatività dei ragazzi.

Infine, per tutta la settimana del Carnevale Ambrosiano si svolgerà la prima edizione di ExpoCarnival – La Festa del Mondo, un evento diffuso che porta la cultura, il cibo e l’arte dei popoli di tutto il mondo nei luoghi di aggregazione e all’aperto per le strade e le piazze della città. Laboratori, performance di danza e rappresentazioni teatrali dislocati in tutta la città, dal centro alla periferia, promuovono scambi e incontri tra culture differenti.

articoli sullo stesso argomento

Nessun commento

Rispondi