Questa Revivre Axopower Milano punta in alto

Questa Revivre Axopower Milano punta in alto

0

Trevor Clevenot: “Questa Revivre Axopower Milano punta in alto”
Il martello francese analizza la sfida di domenica contro Trento ed il momento della sua squadra

Pubblicità

MILANO – «Il faut toujours viser la lune, car même en cas d’échec, on atterrit dans les étoiles». È la voce squillante ma con l’indistinguibile dolcezza francese di Trevor Clevenot a scandire queste parole così fortemente motivazionali. “Devi sempre mirare alla luna, perché, anche se fallisci, atterrerai sulle stelle“: non una frase qualsiasi, ma quella stessa che lo schiacciatore nato a Royan 24 anni fa ripete a se stesso ed ai suoi compagni prima di ogni partita. Un obiettivo che si è data anche la Revivre Axopower Milano che, puntando alla luna del quarto posto, sta comunque volando in quel cielo ricco di stelle. 

Clevenot-1 Questa Revivre Axopower Milano punta in alto Pallavolo Sport

Un panorama che domenica sera (ore 18.00 al PalaYamamay di Busto Arsizio) si arricchirà di ancora maggiore luce per la sfida che vedrà impegnata la formazione di coach Giani contro i campioni del mondo in carica dell’Itas Trentino, attualmente secondi in classifica all’inseguimento della capolista Perugia. «Contro Trento sarà una gara difficile in primis per la forza dell’avversario»: è la consapevolezza di Clevenot, che insieme ai suoi compagni vuole riscattare la sconfitta dell’andata.  «Dobbiamo ricordarci di quello che è successo all’andata – prosegue – : in casa loro abbiamo perso 3-0 non solo perché loro hanno giocato molto bene, ma soprattutto perché non siamo stati in grado di offrire una prestazione di livello. Ora però proveremo a fare qualcosa di diverso, anche perché giochiamo in casa e può essere un elemento a nostro favore. Qui abbiamo la giusta confidenza e cercheremo di fare del nostro meglio contro una delle squadre più forti al mondo, provando a giocare punto a punto». Si presenta con il vento in poppa la Revivre Axopower che con Verona lo scorso week end ha centrato la nona vittoria consecutiva nel girone di ritorno: «E’ stato un successo importante soprattutto per la classifica, in quanto abbiamo consolidato la nostra posizione e stiamo continuando a lottare con Modena per il quarto posto. Sappiamo che molto passerà dalla gara contro Trento e da una nostra eventuale vittoria». 

È un Clevenot assolutamente realista che al tempo stesso analizza come e quanto la squadra sia cresciuta in questa stagione, individuando il ‘colpevole’: «Giani è stato fondamentale nella crescita della squadra, perché ci ha dato il tempo giusto per amalgamarci. Stiamo bene insieme come collettivo e lavoriamo tanto durante la settimana, per questo è normale che siamo riusciti a crescere a questa velocità». Una crescita che Milano ha saputo tradurre in risultati in una campionato assolutamente competitivo: «Mi aspettavo una stagione difficile – conclude Clevenot – , vedendo il mercato di questa estate con un campionato che è diventato sempre più forte. Noi abbiamo fatto il nostro dovere, mettendo in campo tutta la nostra energia, ripagata fino a questo momento dalle nove vittorie di fila». 

Nessun commento

Rispondi