Piano Illuminazione

Piano Illuminazione

AMBIENTE. NEL 2019 DA COMUNE E A2A UN PIANO ILLUMINAZIONE DA OLTRE 1.500 INTERVENTI

Pubblicità

Granelli: “Dalle aree verdi alle scuole agli incroci pericolosi, proseguiamo l’impegno per la sicurezza e la vivibilità in accordo con i Municipi”

Milano, 1 marzo 2019 – Il piano di illuminazione realizzato da A2A per il Comune di Milano porterà più di 1.500 nuovi punti luce in tutta la città. Impianti che saranno rinnovati, potenziati o installati ex novo e che l’Assessorato all’Ambiente ha deciso di realizzare raccogliendo le istanze e le segnalazioni dei nove Municipi.
Parchi, aree verdi e aree cani, incroci viabilistici importanti, strade di quartiere nei pressi di scuole o passaggi pedonali; il piano del Comune interessa tutte quelle zone dove l’illuminazione contribuirà a portare maggiore sicurezza e vivibilità e prosegue nel solco di quanto realizzato tra il 2017 e il 2018 in cui erano stati circa 1.200 i punti luce interessati da interventi di vario tipo.
Complessivamente, dal 2017 al 2019, compresi anche gli interventi già programmati ma non ancora realizzati, si parla di un impegno di spesa da oltre 8,6 milioni di euro.

“L’illuminazione – spiega l’assessore all’Ambiente Marco Granelli – è un elemento fondamentale per la qualità della vita di una città. Milano è stata tra le prime grandi città italiane a realizzare la sostituzione integrale degli impianti di illuminazione pubblica con impianti a Led, una scelta di grande sostenibilità ambientale. Ma non ci fermiamo. Vogliamo garantire la luce in tutti i punti sensibili e per questo dialoghiamo costantemente con i cittadini e le associazioni, pianificando gli interventi con i Municipi. Nel 2019 lo sforzo sarà straordinario grazie ad un piano da oltre 1.500 punti, di cui, ad oggi, 175 già realizzati”.

Tra gli interventi del 2019 nei parchi e nelle aree verdi, spiccano quelli del Parco Lambro dove saranno accesi 229 punti luce (167 già realizzati); il Parco Galli dove saranno rinnovate le 4 torri faro con 72 punti luce; l’area verde Moravia di via Berna dove verrà posata una nuove torre faro e ci saranno 83 punti luce; il Parco Pertini con 43 punti luce; l’area verde di via Serrati dove ne arriveranno 30 e il Parco Teramo con 35; il Parco Formentini e il Parco Formentano/Largo Marinai d’Italia che avranno 24 nuovi punti luce ciascuno; il Parco della Resistenza (ex Baravalle) e i Giardini Petrocchi con 18 punti ciascuno.

Tra le vie periferiche si interverrà su via Caterina da Forlì (60), via Novara (58), via Impastato (17). Al Lorenteggio, tra Largo dei Gelsomini, via Giambellino e via Odazio sono previsti 80 punti luce. A Bisceglie, nell’area del parcheggio di via Parri, arriveranno 24 punti luce.

Tra gli interventi del 2019 rientrano anche opere di piccole dimensioni ma di grande importanza: 3 nuovi punti luce illumineranno i passaggi pedonali di via Uruguay in corrispondenza con la scuola ‘Montessori’; due punti luce garantiranno maggiore sicurezza ai cittadini nel passaggio tra via Pogatsching e la fermata M1 del QT8; un’altra luce arriverà in via Terzaghi in corrispondenza del passaggio pedonale verso la scuola elementare ‘Martin Luther King’; due punti luce riguarderanno via Padova all’altezza del civico 355 per un passaggio pedonale poco sicuro. Solo per citarne alcuni.

Interventi di progressivo potenziamento dell’illuminazione sono stati realizzati a partire dal 2017 anche in piazza Gobetti, alle Colonne di San Lorenzo, in piazza Bausan, in piazza Dergano e nei due giardini confinanti, all’incrocio tra le vie Pellegrino Rossi-Alberto Cavalletto-Don Giovanni Grioli e a Villa Litta.

Nessun commento

Rispondi