Riceviamo e pubblichiamo su richiesta da Palau Giovannetti

Riceviamo e pubblichiamo su richiesta da Palau Giovannetti

Pubblichiamo su richiesta del Sig. Palau Giovannetti, fatti salvi gli esiti del relativo Giudizio di merito rg 2018-44354, la seguente rettifica in osservanza dell’ordinanza del tribunale di Milano del 1 febbraio 2019.

Pubblicità

Rettifica fake news su Palau Giovannetti e movimento per la giustizia Robin Hood: Arrestato Palau Giovannetti. Record di condanne. 9 anni accumulati per oltraggi, offese e resistenza”. In merito agli articoli del 31/10/2017 e 30/12/2017 di zoomilano.it , contenenti un coacervo di falsità e gratuite invettive dietro ordine del tribunale di Milano volgiate precisare che 1) è falso che il nostro presidente debba scontare 9anni tanto è vero che è stato scarcerato lo scorso 23/4/2018 dopo 6 mesi di ingiusta detenzione, riconoscendo una pena residua di soli 2anni per meri reati di opinione, peraltro prescritti in quanto risalenti a oltre 27anni fa, a fronte dei quali in un paese normale in cui la legge è uguale per tutti non avrebbe dovuto entrare in carcere neppure un solo giorno nè venire emesso mandato di arresto europeo, come previsto dal vademecum del C.S.M.; 2) il dottor Palau è uno human rights defender che si adopera da oltre 30 anni contro la corruzione e le massomafie che soffocano le libertà e la vera democrazia e non ha mai offeso e oltraggiato nessuno. Solo per questo è stato ingiustamente perseguitato, arrestato e fatto oggetto di una vile campagna di discredito ad opera dei poteri forti deviati che controllano le istituzioni www.avvocatrisenzafrontiere.it 3) è falso che abbia sulle spalle oltre 750 procedimenti e che sia stato denunciato 750 volte, in quanto tale dato si riferisce al numero complessivo di casi in cui risulta in larga parte assolto e in altra parte offesa per abusi giudiziari afferenti il fallimento pilotato della sua azienda. 4) è falso sia un calunniatore seriale di intere categorie avendo viceversa sostenuto con oltre 250mila firme la magistratura antimafia e dato vita ad avvocati senza frontiere. 5) è calunnioso l’asserito legame con l’autonomia operaia e ambienti terroristici anarchici greci ai quali è completamente estraneo, Pietro è un pacifista non violento d’ispirazione gandhiana che ha fondato una delle prime onlus anticorruzione riconosciute in Italia. Invero la sua opera è stata accostata alla fondazione Kennedy of Europe a quella di eroi di ieri e di oggi che stanno cambiando il mondo con mezzi pacifici. 6) parimenti campata in aria l’accusa di campione di fake news, primato che appartiene a pieno titolo solo a ZoomMilano. Un modo distorto di rappresentare la realtà, senza citare le fonti e meglio documentarsi che fa pensare che finalmente è stato catturato l’imprenditore con il record di procedimenti e condanne. Ora Pietro e libero ma ZoomMilano tace. Un silenzio che puzza di censura e contiguità a quei poteri forti più retrivi che manipolano e inquinano la libera informazione www.change.org/p/pietropalaulibero

Nessun commento

Rispondi