Milano-Giornata impegnativa in quel di Milanello in vista della gara col Dudelange, decisiva per le sorti del girone di Europa League e importante per rivedere Gonzalo Higuaìn all’opera dopo la squalifica rimediata contro la Juventus. Alle ore 15:00 la conferenza stampa del tecnico, mentre alle 17:30 la rifinitura a poco più di ventiquattro ore dal match contro i Lussemburghesi.

Infortuni

Pubblicità

Notizie contrastanti arrivano dall’infermeria: l’operazione al ginocchio di Bonaventura è andata per il meglio come sottolineato sui social dalla sua compagna, Federica Ziliani. Saranno otto o nove i mesi in cui Jack dovrà attenersi strettamente alle prescrizioni mediche per tornare più forte di prima ma dopo un anno passato a trascinarsi il problema, questo non può che essere un punto di svolta per la sua carriera. Altro discorso per Andrea Conti: il terzino ex Atalanta ha smaltito definitivamente l’infortunio e pare essere pronto per giocare uno spezzone di gara già domenica contro il Parma. Per tutti gli altri, Caldara in testa, i tempi sono invece ancora lunghi. Per questo Leonardo e Maldini si stanno già muovendo sul mercato, in attesa di sapere cosa deciderà l’Uefa in merito alle sanzioni.

img_9809 Tutto da Milanello: il Dudelange, il mercato e la situazione infortunati Calcio Sport

Il mercato

Se di Ibrahimovic si sa praticamente tutto, diversa la questione relativa agli altri reparti: in difesa i rossoneri sembrano aver iniziato i contatti con l’entourage di Christensen, difensore classe ’96 del Chelsea dotato di importanti mezzi tecnici e fisici. Un prestito potrebbe essere la soluzione ottimale per entrambe le squadre, per poi riparlarne alla fine della stagione in corso. A centrocampo, seppur difficilissimo, resta in piedi il sogno Milinkovic Savic, che alla Lazio sta facendo fatica e che Lotito potrebbe cedere ad un prezzo più ragionevole rispetto ai 150 milioni chiesti in estate. Ma se per questioni di FPF il serbo potrebbe essere irraggiungibile in questa finestra di mercato, le alternative non mancano e rispondono ai nomi che si fanno da mesi: Paredes è il preferito, eletto a erede di Biglia e volenteroso di tornare nel calcio che conta dopo la parentesi russa dello Zenit. Fabregas l’alternativa, vecchio pallino del Milan e ora ai margini del Chelsea di Sarri.

Un altro derby

Sfida totale per uno dei centrocampisti che più stanno incidendo sulla nostra Serie A: Rodrigo De Paul, classe ’94 di proprietà dell’Udinese, ha già messo a referto 6 goal e 3 assist nella stagione corrente e non sembra aver intenzione di fermarsi. Il suo cartellino, come riporta Tuttosport, è valutato circa 35 milioni di euro e la società dei Pozzo non ha alcuna intenzione di cederlo a Gennaio. Se ne riparlerà in estate, con Milan e Inter in forte pressing sulla società bianconera.

Verso il Dudelange

Una gara da vincere per raggiungere quota dieci punti nel girone sperando in un passo falso del Betis così da puntare al primo posto: questo il Milan dovrà fare domani sera quando scenderà sul prato di San Siro alle ore 18:55. Gattuso sceglierà di dare minuti a chi fino a questo momento ha giocato meno: sarà occasione per vedee dal primo minuto Bertolacci e José Mauri, Simic e, come sempre in Europa League, Reina. Davanti Castillejo e Higuaìn con Cutrone ancora in panca.

img_9499 Tutto da Milanello: il Dudelange, il mercato e la situazione infortunati Calcio Sport

Probabili formazioni

MILAN (3-5-2):
Reina; Simić, C. Zapata, R. Rodríguez; Suso, Bertolacci, Mauri, Çalhanoglu, Laxalt; Castillejo, Higuaín.
A disposizione: G. Donnarumma, Abate, Kessié, Bakayoko, Montolivo, Halilović, Cutrone.
Allenatore: Gattuso.

DUDELANGE (4-4-2):
Frising; Malget, Schnell, Prempeh, El Hriti; Stolz, Couturier, Stelvio, Kruska; Turpel, Sinani.
A disposizione: Bonnefoi, Jordanov, Mélisse, Pokar, Jensen, Stumpf, Perez.
Allenatore: Toppmöller.

Simone Mannarino
Dottore in Storia con specializzazione in storia del giornalismo alla statale di Milano e aspirante giornalista, ricerca un approccio diverso ai fatti e ai contesti in cui si sviluppano. Innamorato del calcio e dello sport in generale. Tifoso del Brasile in questi mondiali che Zoom ha raccontato fino alla vittoria finale della Francia. Immerso in nuovi progetti per la prossima stagione ora che i mondiali ci hanno salutato.

Nessun commento

Rispondi