Violenza sessuale sulla 63. Indiano finisce in manette

Violenza sessuale sulla 63. Indiano finisce in manette

violenza-324x216 Violenza sessuale sulla 63. Indiano finisce in manette Cronaca Milano Prima Pagina   Ieri pomeriggio intorno alle 14 un indiano di 23 anni, senza fissa dimora e clandestino, con nunerosi precedenti per reati di diveri tipi, è salito sull’ autobus 63 alla fermata di via Bisceglie. Si è seduto vicino ad una ragazza di 17 anni.Poi ha iniziato ad importunarla xercando di vedere cosa guardava sul telefono cellulare,cercando il contatto fisico, poi si è slacciato i pantaloni e la ha invitata a guardare. Infine ha tentato di abbracciarla, palpeggiandola.

Pubblicità

La ragazza ha prima tentato di ignorare le avance dell’uomo, ma quando lui si è fatto più insistente si è messo ad urlare. I passeggeri,soprattutto una signora, sono intervenuti a difendere la giovane e l’autista ha chiamato le forze dell’ordine. L’autobus si è fermato in via Bagarotti angolo Forze Armate, dove una pattuglia dei carabinieri ha arrestato l’uomo. Dopo l’identificazione in caserma e l’accusa di violenza sessuale su minore, l’uomo è stato trasferito al carcere di San Vittore, in attesa di giudizio.

Nessun commento

Rispondi