Higuain fuori due turni: Gattuso studia per recuperare Cutrone

Higuain fuori due turni: Gattuso studia per recuperare Cutrone

0

img_9626-324x229 Higuain fuori due turni: Gattuso studia per recuperare Cutrone Calcio Sport   Milano-Dopo l’espulsione rimediata per il comportamento inguirioso avuto nei confronti di Mazzoleni durante Milan Juventus, Higuain sperava che la giornata di squalifica potesse essere una soltanto, nonostante la scelta del rosso diretto da parte del direttore di gara.

La squalifica

Pubblicità

Squalifica di due giornate effettive e ammonizione per proteste nei confronti degli Ufficiali di gara (Terza sanzione); per condotta gravemente irriguardosa nei confronti del Direttore di gara, essendosi avvicinato al medesimo, all’atto dell’ammonizione per proteste al 38° del secondo tempo, in modo scomposto e minaccioso, e avendo reiterato platealmente le proteste al momento dell’allontanamento dal terreno di giuoco.”
Che tradotto per i comuni mortali significa che Higuain salterà le gare contro Lazio e Parma a meno che il Milan non faccia ricorso per cercare di ridurre a una la giornata di squalifica.

Chi al suo posto

Come ovvio che sia Patrick Cutrone è il sostituto naturale del Pipita e nelle prossime due gare, caviglia permettendo,s arà lui a guidare l’attacco del diavolo che dovrà ritrovare vittoria e brillantezza anche senza il suo numero nove. Le voci di mercato di queste settimane parlano insistentemente dell’arrivo di almeno un attaccante alla corte del diavolo e tutti gli indizi attualmente a disposizione ci parlano dei potenziali ritorni di Pato e Ibrahimovic. Se per il Brasiliano ilc osto del cartellino (25 milioni) e dell’ingaggio (10 milioni)  dovranno abbassarsi considerevolmente per permettere il ritorno in rossonero, per lo svedese attualmente in forza ai LA Galaxy le cose sembrano più facili.

Notizie da oltreoceano

Il papero sembra spingere per il ritorno in rossonero e solo le prossime settimane ci diranno se Leonardo riuscirà a riportarlo a Milano forte anche della volontà del calciatore. Dall’altra parte uno Zlatan Ibrahimovic criptico ha prima irrorato le speranze dei tifosi rossoneri con dichiarazioni sanguigne, per poi spegnerlo temporaneamente dichiarando che in California, tutto sommato, non sta poi così male. Nelle ultime ore però le trattative si sono fatte concrete e si sta lavorando su un contratto di 6 + 12 mesi con il secondo anno che scatterebbe in caso di obbiettivi facilmente raggiungibili. Ora la palla passa a Leonardo, che ha tutta l’intenzione di regalare a Gattuso una squadra da Champions nella sessione di gennaio.

Simone Mannarino
Dottore in Storia con specializzazione in storia del Giornalismo alla statale di Milano e aspirante giornalista, ricerca un approccio diverso ai fatti e ai contesti in cui si sviluppano. Innamorato del calcio e dello sport in generale, collabora con NumeroDiez e ZoomMilano tra un viaggio e l'altro.

Nessun commento

Rispondi