Vigilia di Europa League: le notizie in casa Milan

Vigilia di Europa League: le notizie in casa Milan

0

img_1158-324x290 Vigilia di Europa League: le notizie in casa Milan Calcio Sport   Milano-Domani sarà Europa League, quarta gara di un girone che necessita di una vittoria per essere chiuso definitivamente e per archiviare la pratica europea nell’attesa, spasmodica, della gara di domenica sera.

Tensione positiva?

Pubblicità

Attenzione però a caricare l’ambiente di troppe aspettative per la gara con la Juventus: c’è il rischio che si sottovaluti la partita con il Betis e sopratutto, si rischierebbe l’effetto derby. Tensione alle stelle in vista del big match di campionato in casa Milan, giustificata dall’arrivo a San Siro di quella che è la squadra che si è dimostrata più forte e dominante negli ultimi sette anni in Italia, ma alle 21:00 si scenderà in campo contro il Betis e bisognerà fare risultato.

Infortuni e forfait

Dall’infermeria rossonera affollatissima di questi tempi, le notizie non giungono poi così confortanti: Higuaìn sta svolgendo le terapie per la schiena e sicuramente non sarà della partita, così come Bonaventura, il quale non ha ancora recuperato dall’infiammazione al ginocchio e potrebbe perdere anche la Juventus domenica. Discorso diverso per Biglia, lungodegente che dovrà stare fuori almeno per un mese e mezzo. La novità risiede in Calhanoglu il quale, dopo aver preso un pestone nella gara di domenica scorsa, sta recuperando e con il Betis potrebbe partire dall’inizio.

Fair Play? No, thanks.

Bruttissima la notizia secondo cui Andrea Conti abbia ricevuto una squalifica di tre giornata (da scontare con la primavera) a causa di insulti ingiuriosi rivolti verso l’arbitro al termine della gara giocata lo scorso venerdì, seguiti da alcuni colpi all’indirizzo della porta dello spogliatoio del direttore di gara. Nelle proteste è coinvolto anche Maldini, il quale sconterà l’inibizione del suo ruolo fino al 15 di novembre.

Probabili formazioni

BETIS (3-5-1-1):
Pau López; Mandi, Bartra, Sidnei; Barragán, Canales, William Carvalho, Lo Celso, Junior Firpo; Sergio León, Sanabria.
A disposizione: Robles, Feddal, Kaptoum, Boudebouz, Inui, Tello, Loren Morón.
Allenatore: Setién.

MILAN (4-3-3):
Reina; Abate, Musacchio, Romagnoli, Laxalt; Bertolacci, Kessié, Bakayoko; Suso, Cutrone, Calhanoglu.
A disposizione: G. Donnarumma, C. Zapata, R. Rodríguez, Higuain, Borini, Bonaventura.
Allenatore: Gattuso.

Simone Mannarino
Dottore in Storia con specializzazione in storia del giornalismo alla statale di Milano e aspirante giornalista, ricerca un approccio diverso ai fatti e ai contesti in cui si sviluppano. Innamorato del calcio e dello sport in generale. Tifoso del Brasile in questi mondiali che Zoom ha raccontato fino alla vittoria finale della Francia. Immerso in nuovi progetti per la prossima stagione ora che i mondiali ci hanno salutato.

Nessun commento

Rispondi