3 egiziani fermano rapinatore da 94 chili

3 egiziani fermano rapinatore da 94 chili

carabinieri-324x216 3 egiziani fermano rapinatore da 94 chili Cronaca Milano Prima Pagina   Una violenta rapina ai danni di una farmacista alla farmacia comunale di via Inganni 40 è stata sventata da 3 egiziani che si trovavano a passare. I tre sono riusciti a fermare il rapinatore aiutando i carabinieri della radiomobile ad arrestarlo. L’uomo, un rapinatore professionista uscito dal carcere lo scorso maggio e sottoposto al regime della sorveglianza speciale, era strafatto di cocaina. Un uomo grosso, di circa 94 kg, e pericoloso.

Drogato e pericoloso

Pubblicità

È entrato nella farmacia mentre la dottoressa dava le spalle alla porta. La donna stava sistemando alcune confezioni sugli scaffali. Il rapinatore la ha strattonata e tirata giù dalla scaletta, spingendola verso la cassa. L’incasso della giornata però era già stato consegnato e il rapinatore ha ottenuto soli 175 euro. Non soddisfatto, ha spinto la sua vittima nel retro cercando di farsi consegnare le chiavi della cassaforte.

Le urla

Approfittando di un attimo di distrazione dell’ aguzzino, la farmacista ha raggiunto la portave ha chiamato aiuto, gridando, prima che il rapinatore la trascinasse di nuovo all’interno. un uomobha chiamato il 112 ma 3 muratori egiziani sono entrati nella farmacia e hanno visto  l’energumeno prendersela con la donna.

Salvata da 3 muratori egiziani

Gli sono saltati addosso e sono riusciti a rallentarne i tentativi di fuga fino all’arrivo dei carabinieri. Non è stata una operazione semplice perchè il grosso rapinatore ha dato in escandescenze.  I soccorritori dell’ambulanza del 118 ,sul posto per soccorrere la vittima della rapina, ha dovuto occuparsi anche di lui. La cocaina assunta aveva aumentato la sua capacità di reazione e la cattiveria ma gli ha creato scompensi fisici tali da ritenere prundete il trasportonin ospedale in codice giallo. Finito l’effetto della droga, alle 21 i medici dell’ospedale lo hanno dimesso. Poi le forze dell’ordine lo hanno accompagnato in cella, dove resta a disposizione della giustizia. Una volta identificato è risultato essere un certo Batticaglia, residente in zona e conosciuto per aver compiuto la sua prima rapina a soli 17 anni.

Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono orgogliosamente uno speaker di Radio Padania libera. Coordino la redazione di Zoommilano.it, collaboro con Conflombardia.com e con alcune agenzie di stampa. In più gestisco un blog, CronacaOssona.com

articoli sullo stesso argomento

Nessun commento

Rispondi