Passo falso Sporting in terza categoria: la situazione del Girone C dopo...

Passo falso Sporting in terza categoria: la situazione del Girone C dopo cinque gare di campionato

0

b9c7908b-9bbe-4a70-a0e1-6d7e4f30c710-324x243 Passo falso Sporting in terza categoria: la situazione del Girone C dopo cinque gare di campionato Calcio Sport   Milano-Festa rimandata in casa Sporting per il rientro del numero nove Valerio Fortunato. Fermo da più di un anno per una lesione al quadricipite della gamba sinistra l’ex capitano della finale play off è tornato in campo per novanta minuti segnando il goal del momentaneo 0-2 contro il Club Milano.

Pareggio che sta stretto

Pubblicità

Festa rimandata dicevamo. L’esultanza della squadra è stata commisurata all’importanza del goal segnato, sopratutto dopo la sconfitta della settimana scorsa patita contro il Real Crescenzago (1-2 il risultato a Cinisello) e la voglia di rivalsa di una squadra costruita per le alte posizioni. Dopo lo 0-2 firmato Busacarinu (3 goal in 5 gare per lui) e Fortunato, lo Sporting ha continuato a macinare gioco sfiorando il goal con Mannarino e con una punizione a due in area per presunto gioco pericoloso avversario. I soliti dieci minuti di follia che vediamo da inizio campionato hanno poi fatto il resto, con un Club Milano fortunato e opportunista a trovare il pareggio su due errori della retroguardia giallorossa. Domenica arriva il San Giorgio Limito a Cinisello, squadra a punteggio pieno proveniente da Pioltello.

Il resto del girone

Sette punti per lo Sporting, otto per la Città di Sesto e nove per Cus Bicocca e Gorlese, che nell’ultimo turno di campionato si sono affrontate con vittoria dei Viola per nove goal a zero. Sul podio Real Crescenzago (10), San Giorgio Limito (12) e Oratorio Maria Regina (13) in un girone che non ha ancora scelto la propria testa di serie e che nelle prossime due settimane vedrà delinearsi una classifica più veritiera, con i recuperi della prima giornata da giocarsi il primo di novembre.

Simone Mannarino
Dottore in Storia con specializzazione in storia del giornalismo alla statale di Milano e aspirante giornalista, ricerca un approccio diverso ai fatti e ai contesti in cui si sviluppano. Innamorato del calcio e dello sport in generale. Tifoso del Brasile in questi mondiali che Zoom ha raccontato fino alla vittoria finale della Francia. Immerso in nuovi progetti per la prossima stagione ora che i mondiali ci hanno salutato.

Nessun commento

Rispondi