Incendio. Tra Quarto Oggiaro e Comasina. Chiudete le finestre

Incendio. Tra Quarto Oggiaro e Comasina. Chiudete le finestre

IMG-20181014-WA0013-324x243 Incendio. Tra Quarto Oggiaro e Comasina. Chiudete le finestre Cronaca Milano Prima Pagina   Un grande incendio alimentato da gasolio e benzina ha coinvolto una ditta, la Ipb srl, che tratta stoccaggio di rifiuti e lavorazione di inerti. È scoppiato questa sera intorno alle 20.30 in via Chiasserini, zona Quarto Oggiaro. Sul posto sono intervenuti  i vigili del fuoco di via Messina con molti mezzi. Attualmente sono ancora al lavoro per lo spegnimento delle fiamme. Ci vorranno molte ore, probabilmente tutta la notte. Sulla città si è alzata una alta colonna di fumo e le fiamme si vedono da lontano. Per ora non è stato diramato nessun allarme ma si consiglia, a chi abita in quella zona, di tenere le finestre delle abitazioni chiuse e di avere cura di osservare specialmente anziani e bambini. Se sembrano avere difficoltà respiratorie chiedere aiuto al 112.

Pubblicità

Sul posto gli uomini della Questura di Milano. Areu comunica  che si registrano anche due feriti, due uomini di 49 anni e 41 anni. Uno è stato ricoverato in codice verde all’ospedale Sacco. L’altro, sempre in codice verde, è stato portato all’ospedale MultiMedica di Sesto San Giovanni pochi minuti fa.

Si tratta dell’ennesimo incendio di rifiuti in Lombardia quest’anno. Solo ieri si era raccontato dello smantellamento dell’organizzazione di Corteolona. Sono naturalmente in corso le indagini per stabilire le origini delle fiamme

Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono orgogliosamente uno speaker di Radio Padania libera. Coordino la redazione di Zoommilano.it, collaboro con Conflombardia.com e con alcune agenzie di stampa. In più gestisco un blog, CronacaOssona.com

articoli sullo stesso argomento

Nessun commento

Rispondi