Gli impegni Nazionali dei rossoneri

Gli impegni Nazionali dei rossoneri

0

img_0192-324x194 Gli impegni Nazionali dei rossoneri Calcio Sport   Milano-Uefa Nations League, amichevoli o qualificazioni alle competizioni continentali che siano, il Milan di Gattuso darà undici giocatori alle nazionali in questa sosta fino alla vigilia del Derby del 21. Donnarumma e Bonaventura gli italiani, Cutrone e Romagnoli a casa.

Mancini e i giovani rossoneri

Pubblicità

Tolto Bonaventura, classe ’89, il Milan potrebbe fornire quattro titolari all’Under 21 sintomo di quanto i giovani rossoneri stiano facendo bene. Donnarumma sarà con i grandi di Mancini, Cutrone e Romagnoli hanno rinunciato in extremis per guai fisici mentre Calabria è l’unico che sarà inserito nella lista dei pari età per l’amichevole col Belgio prima dell’Europeo 2019 ospitato proprio dagli azzurri e da San Marino. Gli azzurri provenienti da Milanello saranno invece domani impegnati in un’amichevole a Genova contro l’Ucraina e lunedì in Nations League contro la Polonia di Milik, Piatek e Lewandoski.  Anche Plizzarri (Under 20) e Bellanova (Under 19) vestiranno l’azzurro in queste due settimane lontani da Milanello.

Campagna d’Europa

L’Uefa Nations League chiama e i rossoneri rispondono: Rodriguez e la sua Svizzera affronteranno Belgio e Islanda per la testa del girone mentre Calhanoglu tornerà in patria per affrontare prima la Bosnia in amichevole e poi la Russia nella strada verso il prossimo Europeo. Protagonisti di questa corsa europea saranno anche Suso (Galles e Inghilterra gli avversari) richiamato dalla Spagna di Luis Enrique e Halilovic, protagonista con la sua Croazia under 21.

Resto del mondo

Per quello che riguarda il resto del globo, Kessiè affronterà in una doppia sfida la Repubblica centroafricana per la qualificazione alla coppa d’Africa di giugno 2019 mentre Laxalt se la vedrà con Corea e Giappone nelle amichevoli del suo Uruguay.

Gattuso e la sosta

Due settimane dunque e sarà derby di Milano con un Higuain in forma mondiale e Gattuso pronto a prendersi la Madonnina dopo un mese complicato. Le ultime uscite hanno aiutato a rinforzare la posizione del tecnico rossonero che ora durate la sosta potrà lavorare su ciò che non va: la tenuta difensiva, grazie alla presenza in massa del reparto arretrato, sarà al centro del lavoro delle prossime settimane con Higuain e Cutrone pronti a mettere a dura prova i difensori di Gattuso.

Simone Mannarino
Dottore in Storia con specializzazione in storia del giornalismo alla statale di Milano e aspirante giornalista, ricerca un approccio diverso ai fatti e ai contesti in cui si sviluppano. Innamorato del calcio e dello sport in generale. Tifoso del Brasile in questi mondiali che Zoom ha raccontato fino alla vittoria finale della Francia. Immerso in nuovi progetti per la prossima stagione ora che i mondiali ci hanno salutato.

Nessun commento

Rispondi