Revivre Milano, l’intervista a Kozamernik

Revivre Milano, l’intervista a Kozamernik

0

PVM_JanKozamernik_PostFB-324x202 Revivre Milano, l'intervista a Kozamernik Pallavolo Sport

Milano – E’ senza dubbio uno dei protagonisti della Slovenia al Mondiale di Italia e Bulgaria. Due vittorie su due per la sua nazionale e altrettanti prestazioni di spessore per Jan Kozamernik, il centrale di Lubiana nuovo arrivo in casa Powervolley.
Nella partita d’esordio contro la Repubblica Dominicana, vinta per 3-1, 8 punti con il 71% in attacco, frutto di 5 colpi vincenti, 1 muro e 2 ace, che si sommano agli 11 punti (5 attacchi, 4 muri e 2 ace) nel successo ottenuto nella seconda gara della Pool A sul Giappone per 3-1.
Anche da Firenze, dove è impegnato per la rassegna iridata, c’è spazio per un pensiero su Milano, non prima di pensare alla rassegna iridata.

Pubblicità

Seconda vittoria per la tua Slovenia: dopo un primo set combattuto, poi sono emersi i veri valori delle due squadre…

«Si, siamo stati bravi e siamo arrivati carichi per questa partita. Abbiamo giocato molto bene: possiamo dire che è stato un grande match ed ora ci sentiamo più pronti per le prossime sfide del girone».

Fino a questo punto stai disputando un ottimo mondiale: come valuti le tue prestazioni in queste prime due partite?
«Per il momento sto andando bene, sono e mi sento carico ed ho tante motivazioni. Vediamo cosa succede, voglio sempre dare il massimo e sono pronto per le nuove gare che attendono me ed i miei compagni».

Cosa ti aspetti da questo mondiale: dove pensi possa arrivare la tua Slovenia?
«Vogliamo arrivare al prossimo turno, sappiamo che vogliamo fare bene e non sarà facile perché ci sono tante squadre forti. Andiamo avanti di gara in gara e vediamo cosa succede».

Dopo il mondiale, poi sarà tempo di Superlega e sarà tempo di giocare con una maglia importante come Milano.
«Si, non vedo l’ora: mi aspetto una grande stagione. Abbiamo una squadra molto forte e possiamo fare molto bene. So che la squadra sta lavorando duramente in questo periodo e non vedo l’ora di raggiungerli».

Gianluca Drammis
Giornalista pubblicista dal 2015: innamorato dello sport ed in particolare del calcio. Ho lavorato per diverse testate televisive giornalistiche (Telenova, Telereporter e Sportitalia), sempre alla ricerca di nuovi stimoli. Leggetemi, non ve ne pentirete!

Nessun commento

Rispondi