Brutte avventure notturne in cittá

Brutte avventure notturne in cittá

polizia-324x159 Brutte avventure notturne in cittá Cronaca Milano Prima Pagina   Un equadoregno di 35 anni è stato arrestato per rapina e violenza sessuale nei confronti di una 53enne peruviana che aveva invitato, o da cui era stato invitato, la vicenda non è chiarissima, in un albergo di via Forze Armate, angolo via Cagnoni. Il portiere dell’hotel ha chiamato la polizia di stato, intorno alle 22.40 di ieri sera. Dopo aver registrato la coppia e dato loro le chiavi della camera, il portiere ha sentito la donna urlare e chiedere più volte aiuto.  in una occasione la donna era riuscita ad aprire la porta, l’uomo la tratteneva cercando di riportarla nella stanza, tenedo nell’altra mano un portafoglio beige.  L’uomo gridava “sta ferma, non ti muovere, non fare casino”. All’arrivo della volante , l’uomo ha tentato di fuggire dalla finestra ma  eè stato blocccato dagli agenti che lo hanno tratto in arresto.

La donna ha raccontato di aver conosciuto l’equadoregno in una pasticceria cinese di zona Bande Nere, dove era con un’amica. Lui l’aveva ricoperta di complimenti per il suo bell’aspetto e alla fine della serata lei aveva deciso di seguirlo in albergo. Qui lui le aveva chiesto di pagare la camera. Lei si è rifiutata e lui ha effettuato il pagamento. Una volta in camera però l’uomo ha accusato la compagna di avergli rubato il portafoglio e li è iniziatla l’aggressione, conclusasi con il rocambolesco arresto dell’uomo.

Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono orgogliosamente uno speaker di Radio Padania libera. Coordino la redazione di Zoommilano.it, collaboro con Conflombardia.com e con alcune agenzie di stampa. In più gestisco un blog, CronacaOssona.com

Nessun commento

Rispondi