Grave incidente a Ternate: coinvolti un treno e un Tir

Grave incidente a Ternate: coinvolti un treno e un Tir

0

trenord-324x203 Grave incidente a Ternate: coinvolti un treno e un Tir Lombardia Prima Pagina    All’alba di venerdì 3 agosto ha avuto luogo a Ternate, in provincia di Varese, un grave incidente ferroviario.

Pubblicità

I mezzi coinvolti sono stati un Tir e un treno merci, che si sono schiantati intorno alle 4.50

Il treno merci proveniva da Gallarate ed era diretto in Svizzera. L’autoarticolato, per fortuna invece, non conteneva merci: aveva già scaricato i materiali (infiammabili) che trasportava.

Sul posto sono immediatamente intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Ispra con un’autopompa, un’autogrù e un mezzo polivalente.

L’area è stata messa in sicurezza e il Tir è stato rimosso dai binari.

Si presume che la causa dell’incidente sia da attribuire al navigatore satellitare, che avrebbe tratto in inganno l’autista del Tir di origine ucraina.

Probabilmente, il mezzo su gomma sarebbe poi rimasto incastrato sui binari per poi essere travolto dal convoglio in corsa, nei pressi di un passaggio a livello chiuso.

Per fortuna non è stato registrato nessun ferito, poiché i manovratori del treno sono riusciti ad abbandonare la cabina in tempo, quando si sono resi conto che l’impatto sarebbe stato inevitabile. L’autista del Tir, a sua volta, era già in salvo fuori dalla sua cabina.

La linea Luino-Gallarate-Malpensa di Trenord è stata chiusa al traffico ferroviario tra Laveno e Gallarate. Vari convogli hanno subìto ritardi, cancellazioni o limitazioni nel loro percorso.

?RLfK2j1MSHJhvM2kamlk9lKGVhaHFIhI6GHIRIxh6G4Gjink1gWlGLYjOh3MrhtHMINjWHmlChPMhh4LEicG4GpJJM2KCMMj9INgZHJ5hqC01974hYb0 Grave incidente a Ternate: coinvolti un treno e un Tir Lombardia Prima Pagina

Elena Capilupi
Studentessa calabrese di Mediazione Linguistica e Culturale della Statale di Milano. Aspirante giornalista e appassionata di arte, cinema e musica. Sempre alla ricerca di nuove esperienze e nuovi modi di vedere il mondo.

Nessun commento

Rispondi