Olimpia Milano, le sfide storiche con lo Zalgiris

Olimpia Milano, le sfide storiche con lo Zalgiris

0

img_5567-324x316 Olimpia Milano, le sfide storiche con lo Zalgiris Basket Sport

Milano – Ci sono tanti motivi per considerare le partite tra Milano e Zalgiris come eventi significativi della nuova stagione, sia il 29 novembre sull’isolotto che il 24 gennaio al Mediolanum Forum. La presenza di Mindaugas Kuzminskas e Arturas Gudaitis (lo scorso anno 19 punti e 10 rimbalzi a Kaunas) rende ogni partita contro una squadra lituana o in Lituania speciale. In più le due squadre sono accomunate dai venti della storia.

Stagione 1985 – 86: Olimpia Milano vs Zalgiris

Nella stagione 1985/86, lo Zalgiris guidato da Arvydas Sabonis, reduce dal successo nel campionato dell’allora Unione Sovietica, vinse 80-79 contro l’Olimpia a Kaunas. Milano si rifece in casa vincendo 95-66 ma in una stagione in cui non riuscì a raggiungere la finale europea, come viceversa successe nell’annata seguente. Nel 1986/87, stagione in cui l’Olimpia avrebbe vinto la prima delle due Coppe dei Campioni consecutive, Milano si impose sullo Zalgiris due volte su due, 75-71 in casa, 100-85 a Kaunas. Ma la storia antica venne aggiornata nel 1998 quando lo Zalgiris si impose nella finale di Saporta Cup 82-67. Un anno dopo i lituani capitanati da Saulius Stombergas avrebbero vinto il titolo europeo a Monaco di Baviera.

Gli anni 200o

Nell’era EuroLeague, cominciata nel 2000, le due formazioni si sono affrontate otto volte con bilancio di 6-2 per i campioni di Lituania che hanno vinto tutte le due gare della stagione scorsa. L’Olimpia ha vinto a Kaunas nella stagione 2016/17, 88-84, con 17 punti di Andrea Cinciarini.

La stagione passata lo Zalgiris ha battuto tutti i pronostici conquistando le Final Four dove è stata sconfitta dal Fenerbahce in semifinale. La squadra però in questi giorni è in parte in fase di ricostruzione con le partenze già ufficiali del difensore Axel Toupane (passato all’Olympiacos) e di Vasilje Micic (è andato all’Anadolu Efes). In compenso, confermato il coach Saras Jasikevicius, sono arrivati il playmaker americano Nate Wolters (probabilmente per prendere il posto di Kevin Pangos), che viene da Chalon in Francia ma ha giocato due anni fa nella Stella Rossa, la guardia Thomas Walkup da Ludwigsburg (11.8 punti e 4.5 assist in Germania) e il bomber Marius Grigonis che all’Alba Berlino aveva 11.6 punti con il 47.5% nel tiro da tre in Eurocup. Dal prestito di Siauliai è rientrato il centro Laurynas Birutis, MVP della lega lituana. Oltre a questi arrivi, sono stati “estesi” i dinamici americani Brandon Davies e Aaron White oltre alla rivelazione Edgaras Ulanovas (31 gare su 35 in quintetto).

Gianluca Drammis
Giornalista pubblicista dal 2015: innamorato dello sport ed in particolare del calcio. Ho lavorato per diverse testate televisive giornalistiche (Telenova, Telereporter e Sportitalia), sempre alla ricerca di nuovi stimoli. Leggetemi, non ve ne pentirete!

articoli sullo stesso argomento

Nessun commento

Rispondi