Altro grande rinforzo in casa Geas Basket: è Sophie Brunner

Altro grande rinforzo in casa Geas Basket: è Sophie Brunner

0

img_5570-324x315 Altro grande rinforzo in casa Geas Basket: è Sophie Brunner Basket Sport

Milano – Un importante rinforzo dell’Allianz Geas formato A1 è Sophie Brunner, ala grande di 1.86 nativa di Freeport, nell’Illinois. L’americana proviene da una positiva stagione corsa con la Fixi Piramis Torino, con cui ha ottenuto 11,9 punti, 9,7 rimbalzi, 19,1 di valutazione media e ha tirato con il 51% da due, il 72% dalla lunetta e il 39% dall’arco.

Brunner, Mvp in casa Fixi Torino

Pubblicità

Al termine dello scorso campionato, Sophie è stata votata Mvp del club torinese, ricevendo il 29,7% delle preferenze in un sondaggio presso i tifosi. Ci siamo fatti raccontare da Sophie le tappe della sua carriera.

Le parole della Brunner

“Ho cominciato nella mia città natale, in una squadra mista. Fino a quando ho ottenuto il diploma a 17 anni, ho continuato a giocare a softball e a pallavolo in parallelo col basket. Ho vinto due campionati di stato alla high school: mi sono poi trasferita a giocare alla Arizona State University, dove sono rimasta per quattro anni. Siamo sempre state ammesse al torneo Ncaa e un anno abbiamo vinto la regular season della nostra conference”.

Il suo passato..

Ad Arizona State, Brunner ha lasciato il segno, riuscendo a diventare la seconda miglior rimbalzista (901 rimbalzi) e la settima marcatrice (1352 punti) della storia dell’ateneo. Al termine dell’ultima stagione collegiale, Sophie, non scelta al draft, approda in Wnba alle Phoenix Mercury, per poi trasferirsi con le San Antonio Stars. Una breve esperienza, che ha però comportato una grande crescita. “Con Arizona State ho vissuto un periodo davvero piacevole: inoltre, siamo arrivate ogni anno fino alla fase finale del campionato, la March Madness. Al college, sono stata allenata da quattro grandi coach e ho avuto il piacere di avere al mio fianco delle fantastiche compagne di squadra. Quella della Wnba per me è stata un’esperienza bellissima: ho avuto modo di allenarmi e giocare con immense giocatrici come Diana Taurasi, Brittney Griner, Kelsey Plum e molte altre. La Wnba è ricchissima di talenti e ogni partita è giocata su un alto livello di intensità”.

Gianluca Drammis
Giornalista pubblicista dal 2015: innamorato dello sport ed in particolare del calcio. Ho lavorato per diverse testate televisive giornalistiche (Telenova, Telereporter e Sportitalia), sempre alla ricerca di nuovi stimoli. Leggetemi, non ve ne pentirete!

Nessun commento

Rispondi