L’Inter vince 3-0 contro il Lugano: le parole di Spalletti and co.

L’Inter vince 3-0 contro il Lugano: le parole di Spalletti and co.

0

99805b6f1e5e2f23efb4a4b7c031416d-324x216 L'Inter vince 3-0 contro il Lugano: le parole di Spalletti and co. Calcio Sport

Milano – L’allenatore dell’Inter Luciano Spalletti ha risposto alle domande dei giornalisti, tra cui l’inviato di FcInterNews, presenti allo stadio di Cornaredo nel postpartita di Lugano-Inter, prima uscita stagionale dei nerazzurri: “Lautaro Martinez è bravo a ricevere palla spalle alla porta perchè ha fisico, è possibile appoggiarsi su di lui. E’ bravo a girarsi e vede la porta, la sente. E’ un giocatore che sul lungo può far fatica, ma ha corsa e soprattutto confidenza con il gol”. 

Lautaro ed Icardi insieme? Vedremo..

A domanda secca se Lautaro e Icardi possono giocare insieme risponde predicando calma: “Vedremo tra un po’. Ci sono da coprire anche altri settori di campo e fare la fase difensiva, bisogna essere disponibili nell’essere squadra. Le partite si possono perdere, ma non bisogna mai darla vinta a nessuno. Se gli altri saranno più bravi, sarà un’altra cosa. Dire che qualcun altro è più forte di noi di sicuro, è da vedere.

Spalletti: “Tiferò Croazia”

“Perisic e Brozovic hanno fatto benissimo al Mondiale e sto dalla loro parte. Quello che mi disturba è che si facciano nomi sul mercato che sono irraggiungibili. Stiamo facendo un mercato mirato, ma conta dire la verità sui nomi e sulle nostre possibilità”.

“Nainggolan al massimo, bene anche col Lugano” – parola di mister

“Nainggolan ha determinate qualità che nella nostra squadra mancavano, e si sono viste anche oggi: vampate, va addosso agli avversi, ribalta l’azione, determina il pressing. Durante le vacanze parlando con degli operatori di mercato ho avuto la percezione che ora l’Inter abbia guadagnato più appeal sui calciatori grazie alla Champions. Sabatini? Non sarà una parola a metterci contro, mi è dispiaciuto che siano state cambiate alcune parole della sua intervista”.

 

Gianluca Drammis
Giornalista pubblicista dal 2015: innamorato dello sport ed in particolare del calcio. Ho lavorato per diverse testate televisive giornalistiche (Telenova, Telereporter e Sportitalia), sempre alla ricerca di nuovi stimoli. Leggetemi, non ve ne pentirete!

articoli sullo stesso argomento

Nessun commento

Rispondi