Appena scarcerato rapina due donne. Arrestato

Appena scarcerato rapina due donne. Arrestato

Sesto San Giovanni – Elgady Adel Sahid, 42 anni, pluripregiudicato senza fissa dimora, clandestino irregolare destinatario di un provvedimento di espulsione non ancora eseguito, scarcerato da poco dopo essere stato condannato per rapina, in Italia di almeno 10 anni e conosciuto con almeno altri 9 alias, ha strappato due catenine dal collo di due donne diverse, a distanza di mezz’ora l’una dall’altra, prima in via Boccaccio e poi via Monte Grappa, a Sesto San Giovanni.

Nella mattinata del 9 luglio ha seguito e poi preso di mira prima una donna di 45 anni, che ha sorpreso sul cancello di casa. Le ha strappato dal collo, con violenza, una catena d’oro del valore di 1500 euro. Dopo circa mezz’ora, con la stessa modalità ha strappato dal collo una catenina d’oro da 1000 euro ad una donna di 73 anni che era nell’androne di casa, vicino all’ascensore. La violenza, la decisione, la velocità e la perizia con cui ha seguito e derubato le vittime che aveva individuato, scegliedo due persone che avevano poche possibilità di difendersi, lo rendono una persona particolarmente pericolosa.

Mentre  gli uomini della polizia di stato erano sul posto del primo scippo, è arrivata la seconda segnalazione, su cui sono intervenuti i carabinieri. Compreso che si trattava della stessa persona, sono iniziate le ricerche. Gli agenti dell’ufficio di controllo del territorio di Sesto San Giovanni lo hanno riconosciuto dalle telecamere e la prima ricerca è partita da tre indirizzi che erano già nelle loro mani. Infatti, l’uomo era anche sottoposto all’ obbligo di firma e la polizia possedeva i suoi recapiti e le sue fotografie, usate anche per la costruzione di un album fotografico sottoposto alle vittime, che lo hanno riconosciuto. Infine, dopo una intera giornata di perlustrazioni l’egiziano è stato rintracciato in via Rovani, vicino ad uno dei suoi domicili. E’ stato arrestato e immediatamente portato in carcere. Il giudice ha disposto per la carcerazione preventiva in  attesa del processo, dato il pericolo di fuga e l’alta pericolosità sociale del Sahid.

Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono orgogliosamente uno speaker di Radio Padania libera. Coordino la redazione di Zoommilano.it, collaboro con Conflombardia.com e con alcune agenzie di stampa. In più gestisco un blog, CronacaOssona.com

Nessun commento

Rispondi