Violenta la figlia 13enne della sua compagna: arrestato un egiziano

Violenta la figlia 13enne della sua compagna: arrestato un egiziano

technology-2500010_1280-1-324x216 Violenta la figlia 13enne della sua compagna: arrestato un egiziano Cronaca Milano Prima Pagina    La Polizia locale lunedì 2 luglio, ha arrestato un 28enne per violenza aggravata nei confronti della figlia della sua compagna, ma è stata proprio la ragazzina di 13 anni a trovare il coraggio di denunciarlo.
L’uomo era un cittadino egiziano, regolare in italia e con la fedina penale pulita. La sua compagna era invece una donna di origini asiatiche con cui conviveva da circa un anno.
Secondo la ricostruzione degli agenti, nella mattina di domenica 1 luglio, la donna era dovuta partire con la famiglia per cui lavorava, lasciando la figlia con il compagno.

Pubblicità

Il 28enne, dopo aver passato un’intera giornata a lavoro, era tornato a casa ubriaco e aveva stuprato la ragazzina mentre dormiva.
La ragazzina era riuscita comunque a farsi forza, scrivendo il giorno successivo un messaggio alla madre, in cui le raccontava l’accaduto, e rivolgendosi anche ad una sua amica, che l’aveva poi accompagnata al comando di zona 4. Gli agenti, dopo aver ascoltato la testimonianza della 13enne, l’hanno accompagnata presso il centro anti-violenza della clinica Mangiagalli, dove i medici hanno effettivamente riscontrato i segni della violenza subita.
Il 28enne è stato quindi arrestato, e nella giornata di giovedì 6 luglio, il fermo è stato convalidato e l’uomo è stato mandato a scontare la sua pena nel carcere di San Vittore.

 

Elena Capilupi
Studentessa calabrese di Mediazione Linguistica e Culturale della Statale di Milano. Aspirante giornalista e appassionata di arte, cinema e musica. Sempre alla ricerca di nuove esperienze e nuovi modi di vedere il mondo.

articoli sullo stesso argomento

Nessun commento

Rispondi