Salvini: la nuova Europa parte da Pontida

Salvini: la nuova Europa parte da Pontida

0

20180630_212254-324x243 Salvini: la nuova Europa parte da Pontida Lombardia Prima Pagina   Non erano in molti a sapere che il ministro dell’interno milanese Matteo Salvini sarebbe stato presente a Pontida sabato pomeriggio, alla parte della kermesse leghista tradizionalmente dedicata ai giovani. Una occasione che chiarisce come, nonostante l’incarico particolarmente delicato, Salvini non abbia intenzione di cambiare vita e abitudini. Ha quindi passato la serata fra un selfie con i militanti e una dichiarazione sulle scelte programmatiche europee. La sensazione è quella di un uomo a 360 gradi che parte per una nuova sfida prima ancora di aver visto i risultati di quella appena vinta. La domanda sul gruppo parlamentare europeo dell’ENF, condotto da Marine Le Pen, e sulle alleanze a livello europeo è stata naturale.

Difatti Forza italia, alleato nella guida di quasi tutte le regioni del nord Italia, Lombardia, Veneto, Liguria, Friuli Venezia Giulia e Valdaosta si trova nel gruppo parlamentare dei Popolari del PPE mentre ancora non è ancora chiara la posizione di Berlusconi relativamente al Governo italiano e all’alleanza con il movimento 5 Stelle. “Berlusconi dovrà fare delle scelte,” ha detto Salvini prima di  annunciare che,come ha conquistato l’Italia iniziando l’opera di cambiamento, intende partire alla conquista dell’Europa.

Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente, sul giornalino della parrocchia, l'Urlo. Tra il 1977 e il 1982 circa ho lavorato in una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Da 17 anni sono uno degli speaker radiofonici della più bella delle radio milanesi, RPL. Ho collaborato con quotidiani e settimanali, occupandomi di tutto, dalla cronaca allo sport. Come Web Content Specialist seguo blog e testate giornalistiche online. Ora mi occupo della redazione di Zoom Milano.

Nessun commento

Rispondi