La guida agli ottavi : il Mondiale di Russia entra nel vivo

La guida agli ottavi : il Mondiale di Russia entra nel vivo

img_6161-324x179 La guida agli ottavi : il Mondiale di Russia entra nel vivo Calcio Mondiali di calcio 2018 Prima Pagina Sport   Milano-Ci siamo finalmente: dopo una fase a gironi con sorprese e sparuti lampi di calcio, questo pomeriggio inizierà la vera e propria fase finale dei mondiali di Russia, senza la Germania e con un’Argentina miracolata da Messi.

Francia – Argentina: che botto!

Pubblicità

Prima del Girone C contro seconda del Girone D nella parte sinistra del tabellone: peggio per Messi e compagni, non poteva davvero andare. La Francia ha vinto un Girone non facendo sforzi eccessivi e giocando, spesso, sotto ritmo, mentre l’Argentina ha dovuto buttare il cuore oltre gli infiniti ostacoli posti da se stessa sul proprio cammino e affidarsi al solito Leo Messi che, seppure con qualche difficoltà, ha tratto la Seleccìon e i suoi compagni fuori da un impasse che stava diventando di difficile comprensione. Chi uscirà vincitrice da questo scontro che sembra generazionale, affronterà una tra Uruguay e Portogallo, con una possibile sfida ai quarti tra Ronaldo e Messi da rimanere incollati alla sedia.

Uruguay – Portogallo: la sfida della concretezza

Il secondo posto del Girone B regala al Portogallo la parte più difficile del tabellone, dove ad aspettarlo troverà questa sera (ore 20:00) l’Uruguay di Suaréz e Cavani. Il Pistolero e il Matador sono pronti a sfidare CR7 e compagni, dopo aver vinto il Girone A a punteggio pieno: la sfida vera inizia ora per la celeste, chiamata ad un confronto con gli attuali campioni d’Europa in carica che hanno ben figurato anche nello scontro diretto con la Spagna alla prima giornata. Sarà una partita giocata sul filo di lana, con le difese a farla da padrona e i talenti offensivi pronti a sfruttarne ogni minimo errore: CR7 è chiamato a redimersi dopo l’orrenda prestazione fornita contro l’Iran, nella quale ha anche rischiato di essere espulso, per eliminare i due grandi attaccanti di casa uruguaiana.

Spagna – Russia: ci sarà partita?

La  Spagna ha dimostrato di soffrire le squadre che nel corso della gara si chiudono e ripartono in contropiedi velocissimi. L’Iran non è mai riuscito nell’impresa di impensierire De Gea ma la gara del Marocco potrebbe essere da esempio per il compito arduo che aspetta la Russia. Da padrona di casa, la Russia di Smolov e Golovin vorrà sfruttare il fattore entusiasmo per mettere alle strette una Spagna che, nonostante i tanti problemi nati a partire dall’esonero di Lopetegui, è sembrata compatta e ben formata. La gara si giocherà domenica 1 luglio alle ore 16:00, e ai quarti la possibile avversaria verrà fuori dalla combattuta gara tra Croazia e Danimarca.

Croazia – Danimarca: presente e futuro

Una partita che in pochi avrebbero pronosticato, con l’Argentina che avrebbe dovuto occupare il primo posto del Girone D e il Perù o l’Australia a sostituzione della Danimarca nel Girone C. Invece, dopo la splendida vittoria per tre reti a zero contro l’Argentina, la Croazia di Modric arriva di diritto prima nel Girone e trova una Danimarca trasportata dalle ali dell’entusiasmo. Il suo numero dieci, Christian Eriksen, si è detto felice di affrontare Luka Modric e non teme il paragone con il campione del Real Madrid che Domenica sera condividerà le zolle con lui.

Brasile – Messico: la prova del dieci

Dopo due gironi, E ed F, vissuti sul filo di lana, Brasile e Messico si ritrovano agli ottavi di finale con certezze consolidate e una voglia matta di spaccare il mondo. La Seleçao arriva da favorita a questo incontro con Neymar chiamato a dimostrare in questo mondiale la sua essenzialità all’interno del progetto verdeoro: fino a questo momento un goal e un assist sono stati il bottino del numero dieci, che nel corso degli ottavi di finale dovrà cercare di aumentare il computo personale dei dati statistici. Il Messico, squadra sorpresa del Mondiale per la mole di gioco e per aver strappato tre punti alla Germania campione del mondo, sarà in grado di dare del filo da torcere al Brasile?

Belgio – Giappone: esito goleada?

Il Belgio visto nel Girone G non dovrebbe avere problemi con un Giappone rivelazione, ma passato grazie a una fantasiosa regola sul computo dei cartellini, a sfavore del Senegal nel Girone H. E’ prevista una goleada? Difficile non pensarlo, i talenti di Hazard, Mertens e Lukako potranno avere vita facile con la difesa non troppo precisa del Giappone, mentre la difesa del Belgio non trovare ostacoli nel contrastare gli attacchi dei nipponici. La sfida successiva dei quarti vedrà la vincente affrontare una tra Brasile e Messico, con un Brasile – Belgio possibile già agli ottavi di finale.

Svezia – Svizzera: come etichettarla?

La partita forse più in equilibrio di tutti gli ottavi: la Svezia ha eliminato la Germania nonostante la sconfitta patita contro i tedeschi, mentre la Svizzera ha fatto la voce grossa nel Girone E pareggiando con il Brasile e con la Costa Rica ma vincendo contro la Serbia, rivale europea più quotata al passaggio del turno. Martedì alle ore 16:00 previsto il calcio di inizio per andare a trovare una tra Colombia e Inghilterra agli ottavi di finale.

Colombia – Inghilterra: James ce la fa?

Il dilemma fondamentale è uno e uno soltanto: James ce la fa? La Colombia vive ore di apprensione dopo l’infortunio patito dal suo numero dieci contro il Senegal, decisiva la vittoria per il passaggio del turno,  che di fatto ha lasciato il campo dopo appena mezz’ora di gioco. Dall’altro lato l’Inghilterra straripante di Kane, 5 goal per lui nel mondiale finora, e di un Southgate a cui pare andare tutto bene: il secondo posto è significato la parte più facile del tabellone, la sconfitta col Belgio non ha lasciato scorie perché prevista e la strada verso la semifinale, visti i risultati e la convinzione con la quale sono stati ottenuti, sembra spianata.

Simone Mannarino
Dottore in Storia con specializzazione in storia del Giornalismo alla statale di Milano e aspirante giornalista, ricerca un approccio diverso ai fatti e ai contesti in cui si sviluppano. Innamorato del calcio e dello sport in generale, collabora con NumeroDiez e ZoomMilano tra un viaggio e l'altro.

articoli sullo stesso argomento

Nessun commento

Rispondi