Revivre Milano, Sbertoli in semifinale a Tarragona

Revivre Milano, Sbertoli in semifinale a Tarragona

0

Allenamenti2-324x182 Revivre Milano, Sbertoli in semifinale a Tarragona Pallavolo Sport

Milano – Nei quarti di finale dei Giochi del Mediterraneo, la Nazionale maschile di Gianluca Graziosi supera la Croazia e si aggiudica un posto tra le migliori quattro. Buona prestazione degli azzurri nel torneo di Tarragona, che riescono ad avere la meglio sulla Croazia con un netto 3-0 (25-28, 25-18, 25-23).

Risultato mai in discussione..

Un risultato che però, arriva non senza aver incontrato qualche difficoltà. L’Italia ha avuto il merito di mantenere la lucidità nei momenti decisivi, soprattutto quando nel secondo e nel terzo set, alcune giocate avrebbero potuto mettere la gara su un piano differente. Da sottolineare gli 11 ace collezionati dalla formazione tricolore, contro i tre della Croazia. Per Sbertoli, che ha giocato tutta la sfida, 1 punto nel match.

Croazia asflatata adesso c’è la semifinale

Gli azzurri avevano chiuso al primo posto il girone ai giochi del Mediterraneo, avendo la meglio nel match d’esordio contro la Grecia con un secco 3-0 (25-20, 25-19, 25-23 – per Sbertoli 2 punti), e bissando il successo pieno per 3-0 contro il Portogallo (21-25, 18-25, 8-25 – 1 punto per Sbertoli). Ora Sbertoli and co. attendono la sfidante che verrà fuori dalla gara tra Turchia ed Egitto del 27 giugno (h 16.00). Semifinale in programma venerdì 29 giugno alle ore 10.00 presso l’impianto “Terraco Arena Plaza”.

ITALIA-CROAZIA 3-0 (25-18, 25-18, 25-23)

Italia: Cavuto 8, Polo 2, Sbertoli 1, Raffaelli 7, Russo 9, Milan 13, Libero: Balaso, Pierotti 1, Diamantini, Tiozzo 3. Ne: Pinali, Spirito. All. Gianluca Graziosi.
Croazia: Mihalij 2, Zhukouski 3, Sestan 1, Dukic 5, Andric 9, Galic 4, Libero: Pervan, Sedlacek 8. Ne: Dirlic, Visic, Peterlin, Peric. All. Ivan Rancic.
Durata: 25′, 26′, 29′
Impianto: Terraco Arena Plaza

Gianluca Drammis
Giornalista pubblicista dal 2015: innamorato dello sport ed in particolare del calcio. Ho lavorato per diverse testate televisive giornalistiche (Telenova, Telereporter e Sportitalia), sempre alla ricerca di nuovi stimoli. Leggetemi, non ve ne pentirete!

Nessun commento

Rispondi