Match Day! Nel Girone E in campo il Brasile e le due...

Match Day! Nel Girone E in campo il Brasile e le due Europee, Neymar titolare

img_5703-324x303 Match Day! Nel Girone E in campo il Brasile e le due Europee, Neymar titolare Calcio Mondiali di calcio 2018 Prima Pagina Sport   Milano-Dopo le apprensioni degli scorsi giorni Neymar alle 14:00 sarà titolare. Lo ha annunciato proprio Tite nella conferenza della viglia sottolineando come un allenatore debba pensare a vincere il Mondiale senza mettere a repentaglio la salute dei propri giocatori. Neymar sta bene e giocherà, al Brasile il compito di vincere il Girone.

Brasile – Costa Rica: un nuovo inizio con Thiago Silva capitano

Pubblicità

Un esordio difficile e controverso quello del Brasile al Mondiale di Russia: un pareggio per 1-1 contro una Svizzera solida che non ha lasciato spazio alla fantasia e all’estro dei Brasiliani guidati da un Neymar posto sotto i riflettori della difesa biancorossa. Dieci i falli subiti dal numero dieci, tant’è che addirittura Coutinho, autore di un goal meraviglioso, è voluto intervenire per tutelare il proprio campione: “Neymar è fortissimo ma anche il nostro gruppo lo è; è seguito come un’ombra per tutto il campo, bisogna stare attenti che non si faccia male.” Ha dichiarato ai margini del pareggio con la Svizzera. Ora il Brasile, secondo a pari punti con la Svizzera nel Girone E, ha una chance da non mancare: vincere con la Costa Rica significherebbe balzare temporaneamente in testa al girone e giocarsi le carte per il primo posto nell’ultima gara contro la Serbia mercoledì 27. Oggi torna anche la fascia sul braccio di Thiago Silva, anni dopo l’ultimo mondiale iniziato tra le lacrime, un nuovo inizio, anche per Thiago.

La Favorita

Considerata la favorita da inizio Mondiale, il Brasile oggi non cambierà nessuno degli undici che hanno esordito a Rostov presentandosi con Coutinho a galleggiare tra la linea dei centrocampisti e quella dei trequartisti, dando pochi punti di riferimento e mantenendo un’idea di calcio pragmatico e spettacolare allo stesso tempo. L’unico dubbio che si era insinuato nei giorni scorsi era relativo a Roberto Firmino: il centravanti atipico del Liverpool quando è entrato con la Svizzera è andato due volte vicino al goal e una partenza razzo con Gabriel Jesus in panchina potrebbe aiutare il Brasile a ridestarsi dal sonno in cui pare essere piombato: dal Brasile le smentite sono tante però, i tifosi vogliono l’erede designato di Ronaldo in campo. Firmino si accontenterà di incidere dalla panchina, ancora per questa giornata.

Probabili formazioni

BRASILE: 4-2-3-1
Alisson; Danilo, Miranda, Thiago Silva, Marcelo; Paulinho, Casemiro; Willian, Coutinho, Neymar; Gabriel Jesus.
All. Tite

COSTA RICA: 5-4-1
Keylor Navas; Gamboa, Duarte, Acosta, Gonzalez, Calvo; Bolanos, Borges, Guzman, B. Ruiz; Joel Campbell.
All. Oscar Ramirez

Serbia – Svizzera: decisiva senza riflettori

Infine, la gara che alle 20:00 chiuderà la giornata potrebbe decidere i destini opposti di Brasile e Argentina: se alle 14:00 il Brasile sarà padrone del suo destino contro la Costa Rica, l’Argentina sconfitta malamente dalla Croazia (0-3) dovrà tifare Nigeria contro l’Islanda per potersi giocare le proprie carte nell’ultima giornata, al termine di un girone tragico da dramma psicologico. Ma tornando al Girone E, la gara tra Serbia e Svizzera andrà seguita per svariate ragioni: ci si gioca il primo posto nel girone, in quanto in caso di vittoria la Serbia sarebbe matematicamente qualificata mentre in caso di vittoria biancorossa, Rodriguez e compagni diventerebbero il principale alter ego al primo posto nel girone del Brasile, con una vittoria e un pareggio nelle due gare più difficili del girone. Questa sera Milinkovic Savic è chiamato a non dare solo spettacolo, come gli è perfetttamente riuscito nella gara inaugurale, ma anche ad incidere: ci si aspettano goal e giocate da un gigante conteso da Real Madrid e Juventus, e sul quale anche lo United ha messo gli occhi da tempo. La Svizzera, compatta e cinica come da sue caratteristiche, proverà a sfruttare la giovane età dei Serbi per portare la gara sul piano dell’esperienza. Previsto un pareggio dalle parti di Kaliningrad?

Probabili formazioni

SERBIA: 4-2-3-1
Stojkovic; Ivanovic, Milenkovic, Tosic, Kolarov; Matic, Milivojevic; Tadic, Milinkovic-Savic, Ljajic; Mitrovic.
All. Mladen Krstajic

SVIZZERA: 4-2-3-1
Sommer; Lichtsteiner, Schar, Akanji, Ricardo Rodriguez; Xhaka, Behrami; Shaqiri, Dzemaili, Zuber; Seferovic.
All. Vladimir Petkovic

Simone Mannarino
Dottore in Storia con specializzazione in storia del Giornalismo alla statale di Milano e aspirante giornalista, ricerca un approccio diverso ai fatti e ai contesti in cui si sviluppano. Innamorato del calcio e dello sport in generale, collabora con NumeroDiez e ZoomMilano tra un viaggio e l'altro.

Nessun commento

Rispondi