img_2178-324x275 Milan: Suso in nerazzurro? Spalletti ci prova Calcio Prima Pagina Sport   Milano-Aveva promesso di tornare a piedi da San Siro fino a casa qualora avesse segnato una doppietta nel derby; ha da sempre sostenuto i colori rossoneri su social e in campo mostrando attaccamento alla maglia e ai colori che lo hanno fatto rinascere. Suso è ora conteso dall’Inter, che dopo Naingollan si vuole regalare un esterno tutta qualità al posto dei partenti Candreva e Perisic.

Candreva? No grazie

Pubblicità

L’Inter, costretta dai paletti del FPF a non spendere cifre esose, starebbe cercando un modo di aggirare la clausola di 38 milioni di euro per aggiudicarsi il talento di Cadice da tre stagioni in maglia rossonera. La prima contropartita offerta al Milan pare essere stata Candreva, alla quale Mirabelli ha risposto un secco “No, grazie”. Le alternative si contano sulle dita di una mano e rispondono ai nomi di Brozovic e Perisic, questa sera impegnati contro l’Argentina di Biglia a Novgorod, ma l’Inter sembra intenzionato a non privarsi dei due croati.

Ricambio spagnolo

Il Milan ha però bisogno di monetizzare da un’eventuale cessione di Suso per poi lanciarsi sul mercato e acquistare quell’attaccante di cui tanto c’è bisogno. Il nome in cima alla lista è quello di Alvaro Morata, attaccante spagnolo di proprietà del Chelsea, il cui cartellino galleggia tra i 50 e i 70 milioni di euro. Altro Spagnolo che potrebbe raggiungere Pepe Reina al Milan è Callejon; l’indiscrezione riportata da Radio CRC è di quelle destinate a fare rumore: il Napoli starebbe pensando di offrire Callejon e conguaglio economico al Milan per arrivare a Gigio Donnarumma. Lo spagnolo non è considerato in linea ai piani di Ancelotti mentre il Milan farebbe carte false per averlo. Qualora l’offerta economica superasse i 35 milioni il Milan potrebbe pensarci, risolvendo così due problemi in un colpo solo.

Altre trattative

Continua il pressing del Genoa su Bertolacci: il suo agente Lucci sta lavorando per trovare una soluzione che soddisfi entrambe le parti. Sempre a centrocampo Locatelli continua a piacere al Cagliari, che in lui avrebbe intravisto il sostituto di Barella, ma anche il Parma si è inserito nelle ultime ore nella corsa al centrocampista classe ’98. Nonostante le voci su vicende societarie non chiare, la squadra emiliana si sta muovendo ma il Milan sembra irremovibile: Locatelli non parte, per ora.

Viaggio a Londra

Attesa nelle scorse ore la sentenza dell’Uefa, da Nyon non si è palesata nessuna decisione. Per questo la delegazione rossonera dalla Svizzera si è spostata direttamente nella city di Londra per incontrare due dei possibili soci di minoranza che intendono acquisire parte del club di via Aldo Rossi. La presenza del Chief commercial officer Lorenzo Giorgetti si spiega nella volontà di trovare una serie di accordi con il nuovo socio nel più breve tempo possibile e il Corriere della Sera riporta come la trattativa sia ormai alle battute finali: i conti del Milan sono stati analizzati più volte anche dai potenziali nuovi soci, e ora si ricerca l’intesa migliore per presentarsi all’eventuale ricorso davanti al Tas di Losanna con una carta in più da giocare.

Simone Mannarino
Dottore in Storia con specializzazione in storia del Giornalismo alla statale di Milano e aspirante giornalista, ricerca un approccio diverso ai fatti e ai contesti in cui si sviluppano. Innamorato del calcio e dello sport in generale, collabora con NumeroDiez e ZoomMilano tra un viaggio e l'altro.

Nessun commento

Rispondi