Lombardia: Presidente e Assessore Agricoltura a Bruxelles

Lombardia: Presidente e Assessore Agricoltura a Bruxelles

0

fontana4-324x182 Lombardia: Presidente e Assessore Agricoltura a Bruxelles Economia   Lombardia – Ridurre gli effetti negativi prodotti dai tagli dei finanziamenti europei e rendere le Regioni maggiormente protagoniste delle fasi negoziali nelle decisioni comunitarie. Questi, i sintesi, i principali obiettivi della missione istituzionale a Bruxelles che il presidente della Regione Lombardia ha guidato, accompagnato dagli assessori al Bilancio, Finanza e Semplificazione e all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi.
Nella capitale belga la delegazione lombarda ha incontrato l’ambasciatore Maurizio Massari; il presidente del Comitato delle Regioni, Karl-Heinz Lambertz; il commissario UE all’Agricoltura, Phil Hogan e i parlamentari eletti nel nord-ovest.

La qualità dell’aria

Pubblicità

“Da questo punto di vista – ha detto il presidente della Regione – è fondamentale che la Commissione Europea, riconoscendo la specificità oro-geografica del Bacino Padano, individui differenti criteri di valutazione per la Lombardia e, in generale, per le aree del Bacino Padano. Non si può nascondere che abbiamo fatto passi avanti nella lotta all’inquinamento atmosferico, grazie agli incentivi per la sostituzione dei veicoli più inquinanti e degli impianti di riscaldamento più obsoleti”.

Le Macroregioni

Il presidente della Regione ha sottolineato come “anche la strategia europea non dovrebbe più essere a favore degli Stati, ma dei ‘territori omogenei’ che hanno stesse esigenze. Insisteremo nel portare avanti istanze che rappresentino le macroregioni ed Eusalp”.

La programmazione del Psr resti regionale
L’assessore all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi della Regione Lombardia si è concentrato su Pac e Psr:
“I tagli alla Pac avrebbero una forte ricaduta sull’economia lombarda. Solo per il primo pilastro, quello relativo ai pagamenti diretti agli agricoltori, la nostra regione rischia di perdere 50 milioni di euro. Standardizzare e appiattire a livello europeo i contributi su ettaro significa favorire i Paesi con costi di produzione inferiori, come quelli dell’Est Europa. Abbiamo evidenziato la necessità che la programmazione del Psr rimanga regionale”.

Valentina Simona Bufano
Poetessa, romanziera e collaboratrice di vari giornali, web tv e radio. Ho vinto premi letterari e partecipato a due rassegne culturali: “Subway Letteratura” e “The Last Apple on the tree”, lavorando con illustratori professionisti. I miei libri hanno venduto in tutto un migliaio di copie, riportando ottime critiche. Il mio primo romanzo, “3 ragazzini e il Fato” ha riscosso successo sul blog di recensioni chelibroleggere.blogspot.it e ho vinto il premio della giuria al Trofeo del Lupo 2017. Nel 2009 “Il Giorno” mi ha dedicato la rubrica “Il Personaggio”. Nel 2016 ho ricevuto dalla Pro Loco di Trezzano sul Naviglio la pergamena del “Trezzanino d’oro” per le attività culturali, di cui sono molto orgogliosa.

Nessun commento

Rispondi