Celebrato il 204° anniversario della fondazione dell’Arma dei Carabinieri

Celebrato il 204° anniversario della fondazione dell’Arma dei Carabinieri

carabinieri_logo_moto-324x180 Celebrato il 204° anniversario della fondazione dell'Arma dei Carabinieri Cultura Lombardia
Carabinieri a Milano

Milano – Presso la storica Caserma “G. Medici” di via Lamarmora, ieri sera si è celebrato il 204° anniversario della fondazione dell’Arma dei Carabinieri alla presenza del vice comandante generale dell’Arma e comandante interregionale «Pastrengo», il generale di corpo d’armata Riccardo Amato, e del comandante della Legione Carabinieri “Lombardia”, il generale di divisione Teo Luzi.
Con l’occasione è stato tracciato il bilancio di un anno di lavoro condotto dai circa 9.000 carabinieri operativi sul territorio lombardo per fornire alla collettività sostegno, soccorso, assistenza e sicurezza.

L’impegno profuso nell’ultimo anno fa dell’Arma la principale interlocutrice tra cittadino e Stato: circa 750.000 le richieste d’intervento giunte tramite il 112 da tutta la Lombardia, oltre 4.550.000 le ore di servizi preventivi impiegate sul territorio. E ancora: 332.950 i reati denunciati all’Autorità Giudiziaria i cui autori sono stati identificati in 47.096 casi (+1,1%), 9.538 le persone tratte in arresto (+9,3%), 54.627 quelle deferite in stato di libertà (+5,8%).
E’ da sottolineare inoltre come, durante l’anno scolastico 2017/2018, l’Arma abbia organizzato ben 433 conferenze presso istituti scolastici e 40 visite ai Reparti dipendenti in favore di circa 2.000 alunni per promuovere la “Cultura della Legalità”.

Una cerimonia molto sentita

Alla cerimonia hanno partecipato diverse personalità di spicco tra cui il sindaco di Milano Giuseppe Sala, il prefetto Luciana Lamorgese, la senatrice a vita Liliana Segre, l’ex sindaco Gabriele Albertini, i procuratori Francesco Greco e Roberto Generale. L’assessore alle Politiche Sociali, abitative e disabilità di Regione Lombardia, Stefano Bolognini, anch’egli presente, ha ringraziato pubblicamente gli uomini e le donne dell’Arma dei Carabinieri per il grande impegno e la professionalità profusi sia in Italia sia all’estero.

 

Nessun commento

Rispondi