Campagna Nazionale di Prevenzione della Maculopatia

Campagna Nazionale di Prevenzione della Maculopatia

0

Milano – La degenerazione maculare senile è una patologia degenerativa che colpisce la porzione centrale della retina, la macula, in persone di età dai 55 anni.
L’iniziativa speciale di prevenzione ha visto coinvolti, tra gennaio e febbraio, oltre 20 Centri di oculistica in tutto il territorio nazionale. Il 17 per cento dei pazienti era affetto dalla patologia in stadio iniziale e mai diagnosticata. È questo uno dei principali risultati dell’iniziativa, mai condotta prima in Italia, presentati il 30 maggio a Milano.

La Campagna dedicata alla maculopatia, patologia che colpisce in Italia oltre 800.000 persone, è stata promossa dal Dipartimento di Oftalmologia dell’Ospedale San Raffaele, diretto dal professor Francesco Bandello e dal Centro Ambrosiano Oftalmico (CAMO), diretto dal dottor Lucio Buratto, con il patrocinio del Ministero della Salute e della Società Italiana di Oftalmologia (SOI).
Le equipe mediche erano dotate delle più sofisticate apparecchiature d’indagine diagnostica disponibili. Tra queste, l’Optical Coherence Tomography (OCT), che ha permesso di effettuare scansioni ad alta risoluzione della macula, scoprendo le alterazioni strutturali retiniche delle fasi precoci della degenerazione maculare. Conosciuta in Italia come tomografia a coerenza ottica, è una metodica diagnostica medica oculistica per immagini tomografica, che consente lo studio in vivo degli strati cellulari e delle fibre nervose retiniche,

L’iniziativa era stata preceduta da un’ampia indagine demoscopica nazionale sulla conoscenza da parte della popolazione italiana sopra i 50 anni della Degenerazione Maculare Legata all’Età (DMLE), da cui era emerso che solo l’11% della popolazione aveva una corretta conoscenza della patologia.

E le staminali?

Nel 2014 era stato condotto uno studio per elaborare una cura basata su cellule staminali embrionali. Il trattamento è stato effettuato dalla società americana Massachusetts Advanced Cell Technology su pazienti affetti dai due principali tipi di degenerazione maculare, la degenerazione senile e quella di Stargardt. I risultati sono apparsi alquanto diseguali.

Valentina Simona Bufano
Poetessa, romanziera e collaboratrice di vari giornali, web tv e radio. Ho vinto premi letterari e partecipato a due rassegne culturali: “Subway Letteratura” e “The Last Apple on the tree”, lavorando con illustratori professionisti. I miei libri hanno venduto in tutto un migliaio di copie, riportando ottime critiche. Il mio primo romanzo, “3 ragazzini e il Fato” ha riscosso successo sul blog di recensioni chelibroleggere.blogspot.it e ho vinto il premio della giuria al Trofeo del Lupo 2017. Nel 2009 “Il Giorno” mi ha dedicato la rubrica “Il Personaggio”. Nel 2016 ho ricevuto dalla Pro Loco di Trezzano sul Naviglio la pergamena del “Trezzanino d’oro” per le attività culturali, di cui sono molto orgogliosa.

Nessun commento

Rispondi