Milan: eppur si muove. Mister Li a Milano per il rifinanziamento e...

Milan: eppur si muove. Mister Li a Milano per il rifinanziamento e Gattuso a lavoro per il mercato

0

img_3306-324x189 Milan: eppur si muove. Mister Li a Milano per il rifinanziamento e Gattuso a lavoro per il mercato Calcio Sport   Milano-Eppur si muove. Nonostante le tante dinamiche decantate in questi ultimi giorni, il Presidente rossonero Yonghong Li è atterrato a Milano in tutta segretezza per cercare di dare un’accelerata decisiva alle questioni societarie. Intanto Gattuso traccia la linea del futuro: giovani e legati al progetto.

Yonghong a Milano

Pubblicità

Finalmente una mossa che sembra sostenere in maniera univoca la volontà della proprietà cinese di rimanere tale per molto tempo. Dopo il miliardo investito tra acquisizione, mercato e rifinanziamenti a scadenza, il patron rossonero Yonghong Li è arrivato al momento di trattare il famoso rifinanziamento del debito. La Holding Rossoneri Sport Investment Luxembourg è la società che di fatto controlla il club e il primo dei due rifinanziamenti toccherebbe proprio i suoi conti; in seconda battuta, e forse più importante ai fini della sanzione Uefa, il rifinanziamento del debito personale contratto da Li per 180 milioni. Qualora tutto vada a buon fine, il Milan potrà scongiurare il timore di non partecipare alla prossima Europa League. Eppur si muove.

Gattuso e il “Noi”

Mentre imperversano venti di tempesta societari Gattuso è tornato sul campo dopo una brevissima vacanza. Subito ha tracciato le linee guida che qualunque calciatore dovrà seguire stando ai suoi comandi: “Bisognerà onorare questa maglia. Vogliamo ragazzi di 25-26 anni che abbiano tanta esperienza alle spalle e so quanto questo sia difficile da ottenere. Chiunque arriverà dovrà comunque fare del ‘Noi’ il punto centrale della sua esperienza a Milano, qui bisognerà guardare ben oltre il proprio orticello.” Parole, queste, che fanno presagire un mercato importante da parte del Milan ma sopratutto che lasciano adito a considerazione riguardo ai giocatori in questo momento presenti in rosa. Chi confermerà Gattuso? In chi avrà riscontrato quella voglia matta di Milan che ricerca in ognuno dei suoi giocatori? Il mercato , forse, ci darà le risposte che cerchiamo. Nel mentre attendiamo notizie dall’Uefa in merito alla possibile partecipazione alle coppe europee, condizione essenziale per non avere limiti di immagine nel corso della prossima campagna acquisti.

Doppia faccia colombiana

La Colombia di questi tempi, ha una doppia faccia per il Milan: la prima, quella scorbutica e negativa di Carlos Bacca, parla di un attaccante deluso dalla società rossonera e in rotta totale con l’ambiente Milan. Carlos vuole rimanere al Villareal e neanche il ritrovato campo di allenamento di Milanello, dove è in ritiro con la Colombia, gli ha fatto cambiare idea. Per un colombiano che vorrebbe partire, un colombiano a cui piacerebbe arrivare: Radamel Garcia Falcao, l’altra faccia della Colombia rossonera, è ora qualcosa in più di un semplice sogno. Il numero 9 del Monaco potrebbe essere inserito nella trattativa che Jorge Mendes sta conducendo per portare Andrè Silva proprio nel Principato e, viste le condizioni, questa trattativa costituirebbe un affare per tutti.  Non resta che attendere, come sempre d’altronde, i futuri sviluppi di mercato e societari.

Simone Mannarino
Dottore in Storia con specializzazione in storia del Giornalismo alla statale di Milano e aspirante giornalista, ricerca un approccio diverso ai fatti e ai contesti in cui si sviluppano. Innamorato del calcio e dello sport in generale, collabora con NumeroDiez e ZoomMilano tra un viaggio e l'altro.

articoli sullo stesso argomento

Nessun commento

Rispondi