Progetto Itaca. Una job station per disabili psichici

Progetto Itaca. Una job station per disabili psichici

0

computer-324x170 - Progetto Itaca. Una job station per disabili psichici  - Salute Milano – Nella sede della Casa delle Associazioni di via Marsala 8 nasce la Job station curata da Progetto Itaca, fondazione che promuove programmi di riabilitazione per persone affette da disturbi mentali e le loro famiglie. Negli spazi comunali verranno aperte 20 postazioni di telelavoro con le quali lavorare in remoto seguiti da tutor, messi a disposizione da Progetto Itaca, per facilitare i rapporti col datore di lavoro. La percentuale di lavoratori con disabilità è inferiore al 18 per cento, il numero degli impiegati con disagio psichico è addirittura inferiore al 5 per cento. Da qui la necessità di una Job station.

“Il lavoro è un diritto sancito dal primo articolo della Costituzione – ha commentato l’Assessore alle Politiche Sociali e Salute Pierfrancesco Majorino -. Job station è un progetto fortemente voluto dall’Amministrazione che conferma l’importanza della collaborazione pubblico-privato nella sfida di rendere Milano ancora più inclusiva”.
“Secondo la Società Italiana di Psichiatria, sono circa 17 milioni gli italiani che hanno sperimentato nella vita disturbi d’ansia, attacchi di panico, depressione, disturbi alimentari, psicosi – spiega Luca Franzi, Presidente di Progetto Itaca Milano -. I disturbi mentali rappresentano una primaria emergenza sociale del Paese. Non esiste attore sociale che possa chiamarsi fuori, poiché non esiste ambito sociale che non sia toccato dall’esperienza del disturbo mentale”.
“Il disagio psichico è una delle principali cause di assenza dai luoghi di lavoro”, sostiene Francesca Patellani, vice presidente di Fondazione Italiana Accenture, promotrice dell’iniziativa insieme a Progetto Itaca.
Anche per questo in via Marsala troverà spazio una linea d’ascolto, al numero 800 274 274 (da cellulare 02 29007166) rispondono, dalle 9 alle 22, volontari formati che hanno ricevuto oltre 16mila chiamate in un anno.
La nuova sede si avvantaggia della collaborazione gratuita della Fondazione De Agostini e di UBI Banca.

Valentina Simona Bufano
Poetessa, romanziera e collaboratrice di vari giornali, web tv e radio. Ho vinto premi letterari e partecipato a due rassegne culturali: “Subway Letteratura” e “The Last Apple on the tree”, lavorando con illustratori professionisti. I miei libri hanno venduto in tutto un migliaio di copie, riportando ottime critiche. Il mio primo romanzo, “3 ragazzini e il Fato” ha riscosso successo sul blog di recensioni chelibroleggere.blogspot.it e ho vinto il premio della giuria al Trofeo del Lupo 2017. Nel 2009 “Il Giorno” mi ha dedicato la rubrica “Il Personaggio”. Nel 2016 ho ricevuto dalla Pro Loco di Trezzano sul Naviglio la pergamena del “Trezzanino d’oro” per le attività culturali, di cui sono molto orgogliosa.

Nessun commento

Rispondi