Thanks God is Friday: il Mercato del Milan riprende quota

Thanks God is Friday: il Mercato del Milan riprende quota

img_5077-324x211 Thanks God is Friday: il Mercato del Milan riprende quota Calcio Prima Pagina Sport   Milano – Premium Sport riporta che Massimiliano Mirabelli questa sera sarà a Bergamo per assistere all’amichevole che la Colombia giocherà contro l’Egitto per visionare Falcao, obbiettivo numero uno dei rossoneri per l’attacco.

Budget stabilito

Pubblicità

E’ la Gazzetta dello Sport a riportare l’indiscrezione secondo cui i rossoneri abbiano stabilito un budget di circa 70 milioni per rinforzare il reparto offensivo, e in quest’ottica Falcao resta l’obbiettivo numero uno della squadra allenata da Gattuso.  Queste le dichiarazioni, riportate nella giornata di ieri dalla Gazzetta, dell’attaccante Colombiano: “Ho letto e sentito dell’interesse del Milan, è un onore che un club così mi segua. Seguo il calcio italiano, la Serie A è il campionato più difficile, e so che i rossoneri sono la seconda società in Europa per Champions vinte.” Un’apertura che sembrerebbe totale, collegata al procuratore, Jorge Mendes, e all’interesse del Monaco per Andrè Silva.

Prestiti o titolo definitivo?

Il Corriere.it questa mattina parlava di un’offerta del Monaco di 32 milioni (cifra che eviterebbe minusvalenze al Milan) per assicurarsi il giovane attaccante portoghese. Se inseriamo tale indiscrezione sulla scia dell’interessamento rossonero per Falcao, si possono fare due ipotesi: secondo la prima Andrè Silva viene ceduto al Monaco in una trattativa che esula da quella relativa a Falcao, facendo aumentare il budget totale a disposizione del Milan per un colpo in attacco. Altra storia sarebbe quella che porta ad uno scambio di prestiti tra l’attaccante portoghese, così da non svalutarne il prezzo, e il numero 9 della Colombia, mix di esperienza e forza a disposizione di Gattuso. Entrambe le soluzioni vedono comunque il Milan attivo sul mercato, a dispetto di quanto sta succedendo all’Uefa e dalle notizie che rimbalzano dall’America.

New York Times ed Elliott

Sempre questa mattina il New York Times ha lanciato l’ennesima bomba sul futuro del Milan: secondo fonti non rese note, l’Uefa avrebbe già deciso di escludere il Milan dalla prossima Europa League, lasciando ai rossoneri solamente il ricorso al TAS di Losanna per cercare di evitare un danno di immagine immenso. Elliott cosa c’entra in tutto questo? Forse nulla, forse tutto. Il fondo americano ha da tempo acquirenti che si farebbero avanti qualora Yonghong Li mollasse il colpo uscendo dalla scena rossonera, e l’esclusione dall’Europa League sarebbe l’unico scenario per il quale il presidente cinese sarebbe obbligato a passare la mano.

Simone Mannarino
Dottore in Storia con specializzazione in storia del Giornalismo alla statale di Milano e aspirante giornalista, ricerca un approccio diverso ai fatti e ai contesti in cui si sviluppano. Innamorato del calcio e dello sport in generale, collabora con NumeroDiez e ZoomMilano tra un viaggio e l'altro.

Nessun commento

Rispondi