Quell’uragano di Mercedes Mas

Quell’uragano di Mercedes Mas

Trezzano sul Naviglio – Parliamo con Mercedes Mas circondate da un frastuono di auto in corsa. Siamo sulla Vecchia Vigevanese e lei sta delineando con il suo pennello elegante decoro. Amante del colore e della natura, merche la bruttezza di una pensilina lasciata in stato di abbandono. Ecco perché periodicamente la ridipinge e i cittadini sono entusiasti del suo lavoro. Mercedes è anche autrice del murales che abbellisce la fermata della stazione. Ed è curatrice di un laboratorio di murales che si svolge all’Oratorio San Lorenzo.
“Nessuno si preoccupa dei muri imbrattati, nonostante teoricamente avrebbero dei proprietari. Fare i murales insieme mi piace, ci riappropriamo del senso di appartenenza di un territorio. Ho smesso di chiedere sempre il permesso, nel Bosco dei Nuovi Nati ho dipinto sul retro di due proprietà private”.

Le 3 R

Pubblicità

“Fissata” con le tre R, Ridurre – Riutilizzare – Riciclare, Mercedes Mas usa per i suoi murales pitture che le vengono regalate, magari provenienti da fallimenti. I guanti li recupera da una massaggiatrice che utilizza un paio nuovo per ogni cliente. La carta per pulire la prende da un osteopata, i copri scarpe dal dentista sulla Vigevanese, Anche le magliette sono quelle che la gente butta via e Mercedes prende ben volentieri. Da notare che Mercedes abita dalla parte “nuova” del paese (il Quartiere Zingone) e la pensilina che sta riverniciando si trova nella parte “vecchia”. Per lei una tale distinzione non ha alcun significato. Bisogna uscire dal proprio quartiere e migliorare ogni angolo del Comune dove si risiede. Tutti i cittadini possono farlo, anche se non sono amministratori. Mercedes lo è stata, consigliera comunale. Da anni non lo è più, eppure non ha mai smesso di agire. Mai.
Per contattare Mercedes Mas basta cercarla su Facebook. A breve aprirà la nuova pagina “Murales collettivi”.

Valentina Simona Bufano
Poetessa, romanziera e collaboratrice di vari giornali, web tv e radio. Ho vinto premi letterari e partecipato a due rassegne culturali: “Subway Letteratura” e “The Last Apple on the tree”, lavorando con illustratori professionisti. I miei libri hanno venduto in tutto un migliaio di copie, riportando ottime critiche. Il mio primo romanzo, “3 ragazzini e il Fato” ha riscosso successo sul blog di recensioni chelibroleggere.blogspot.it e ho vinto il premio della giuria al Trofeo del Lupo 2017. Nel 2009 “Il Giorno” mi ha dedicato la rubrica “Il Personaggio”. Nel 2016 ho ricevuto dalla Pro Loco di Trezzano sul Naviglio la pergamena del “Trezzanino d’oro” per le attività culturali, di cui sono molto orgogliosa.

Nessun commento

Rispondi