L’arte di Marina Marini: la terracotta

L’arte di Marina Marini: la terracotta

Trezzano sul Naviglio – Incontriamo l’artista mentre lavora ad un complicato e dettagliato disegno, al suo posto nella scuola di disegno ed arti pittoriche di Trezzano. Una passione per la terracotta, un’attività considerata “arte applicata”, cioè a differenza di un quadro, che è solo decorativo, l’oggetto in terracotta è bello e anche utile come un bel portafrutta. Tutte le forme si possono modellare e cuocere nel forno. Persino il grande Donatello non disdegnava la terracotta, materiale che consente di modellare visi incredibilmente somiglianti ed espressivi

Pubblicità

Una materia povera che prende vita tra le dita di un’artista formata dal Maestro Franco Migliaccio e oggi sicura di sé e capace di raggiungere risultati notevoli.
“Tutte le immagini che mi vengono in mente” spiega Marina Marini “Mi vengono in mente “in terracotta”, non saprei spiegare perché, ma non mi viene proprio in mente di realizzarle su quadro, in un dipinto”.
Ceramista e pittrice, l’artista ha partecipato con successo al “V° Concorso Internazionale Biennale “Tra tradizione e modernità” Ascoli Piceno 2018”. Il suo quadro è stato selezionato ed esposto al Museo dell’arte ceramica di Ascoli Piceno, dove resterà per tutta l’estate. Un’opera dedicata a Cisliano, il Comune dove risiede,
La Marini aveva già partecipato al Premio Firenze di letteratura ed arti visive nel 2015, quando il suo dipinto è stato esposto nel caffè Giubbe Rosse.

 

Valentina Simona Bufano
Poetessa, romanziera e collaboratrice di vari giornali, web tv e radio. Ho vinto premi letterari e partecipato a due rassegne culturali: “Subway Letteratura” e “The Last Apple on the tree”, lavorando con illustratori professionisti. I miei libri hanno venduto in tutto un migliaio di copie, riportando ottime critiche. Il mio primo romanzo, “3 ragazzini e il Fato” ha riscosso successo sul blog di recensioni chelibroleggere.blogspot.it e ho vinto il premio della giuria al Trofeo del Lupo 2017. Nel 2009 “Il Giorno” mi ha dedicato la rubrica “Il Personaggio”. Nel 2016 ho ricevuto dalla Pro Loco di Trezzano sul Naviglio la pergamena del “Trezzanino d’oro” per le attività culturali, di cui sono molto orgogliosa.

Nessun commento

Rispondi