Lo scultore Pietro Cosangra racconta la Sinistra del Dopoguerra

Lo scultore Pietro Cosangra racconta la Sinistra del Dopoguerra

consagra-324x227 Lo scultore Pietro Cosangra racconta la Sinistra del Dopoguerra Costume e Società Cultura   Milano – Mercoledì 30 maggio alle ore 18.30 presso la Galleria d’Arte Moderna in via Palestro 16 nella Sala da ballo, verrà presentata la biografia dello scultore Pietro Consagra.
Interverranno: Luca Massimo Barbero, autore della postfazione, Mario Cucinella, Alberto Fiz, Andrea Kerbaker
Pietro Consagra è uno scultore. Ripropone la storia della sua vita, pubblicata per la prima volta da Feltrinelli nel 1980 e oggi riproposta da Skira.
Nato a Mazara del Vallo, l’infanzia povera, la guerra, il Partito comunista, le polemiche a proposito della questione del “realismo” e dell'”astrattismo”, il matrimonio con un’americana.
Molto interessanti le pagine dedicate alla “politica culturale” nell’area della Sinistra del primo dopoguerra. La ricostruzione di Consagra è la prima che ne dia conto dall’interno.

Valentina Simona Bufano
Poetessa, romanziera e collaboratrice di vari giornali, web tv e radio. Ho vinto premi letterari e partecipato a due rassegne culturali: “Subway Letteratura” e “The Last Apple on the tree”, lavorando con illustratori professionisti. I miei libri hanno venduto in tutto un migliaio di copie, riportando ottime critiche. Il mio primo romanzo, “3 ragazzini e il Fato” ha riscosso successo sul blog di recensioni chelibroleggere.blogspot.it e ho vinto il premio della giuria al Trofeo del Lupo 2017. Nel 2009 “Il Giorno” mi ha dedicato la rubrica “Il Personaggio”. Nel 2016 ho ricevuto dalla Pro Loco di Trezzano sul Naviglio la pergamena del “Trezzanino d’oro” per le attività culturali, di cui sono molto orgogliosa.

Nessun commento

Rispondi