Smantellato traffico di documenti falsi

Smantellato traffico di documenti falsi

arrestati-324x175 Smantellato traffico di documenti falsi Cronaca Milano Prima Pagina

Sono stati arrestati a Milano 6 uomini di origine peruviana e 4 falsari, per aver prodotto e venduto documenti falsi in città.
Nell’aprile 2017 una volante aveva fermato per un controllo in strada un sudamericano già conosciuto per aver avuto dei contatti con la banda dei Barrio 18. Gli agenti, controllandogli i documenti, avevano scoperto il suo passaporto falso. L’uomo era allora stato arrestato in flagranza di reato. L’accaduto è tuttavia ricollegabile anche ad un noto omicidio avvenuto in piazzale Loreto, in cui l’omicida era scappato usando anche in questo caso dei documenti falsi.

Pubblicità

Sono allora cominciati numerosi controlli per tenere d’occhio la zona, ed è stato trovato il ristorante di nome “Il Carrajo” in viale Padova, identificato come il luogo in cui venivano smerciati documenti e passaporti falsi. Infatti, il fratello del titolare del locale, aveva una agenzia di viaggi in Perù, a Lima. Individui sudamericani in Italia lo contattavano telefonicamente e ordinavano i documenti, inviandogli le loro foto tramite e-mail. Venivano prodotte patenti, carte di identità e passaporti, e su questi ultimi veniva anche messo il timbro per l’entrata in Italia, con permesso di soggiorno per 90 giorni.Poi usavano i bagagli dei passeggeri che viaggiavano fra Lima e Milano per far arrivare i documenti in Italia, che erano quindi consegnati al ristorante dove i clienti andavano infine a ritirarli. Il pacchetto completo di documenti costava intorno ai 250-300 euro.

7 anni di attività

Il pagamento era diviso in due tranche: i clienti dovevano infatti pagare una prima parte al momento dell’ordine, e dovevano poi saldare la rimanente alla consegna.
Il ristorante in questione è stato posto sotto sequestro preventivo. La consegna di questi documenti falsi avveniva da ben sette anni, Anche la compagna del titolare è stata arrestata perché colta in flagranza di reato. La media dei documenti falsi consegnati, era intorno a 2-3 alla settimana.

Elena Capilupi
Studentessa calabrese di Mediazione Linguistica e Culturale della Statale di Milano. Aspirante giornalista e appassionata di arte, cinema e musica. Sempre alla ricerca di nuove esperienze e nuovi modi di vedere il mondo.

Nessun commento

Rispondi